/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 25 gennaio 2019, 12:13

Albenga, controllo del territorio: 10 pattuglie, 1 arrestato, 15 denunciati

Unità cinofile antidroga in azione.

Albenga, controllo del territorio: 10 pattuglie, 1 arrestato, 15 denunciati

Ieri sera, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio “ad alto impatto” disposto nel contesto di una pianificazione finalizzata nello specifico a contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, 10 pattuglie dei Carabinieri, hanno costituito un massiccio dispositivo di controllo della Città di Albenga.

Durante il setacciamento serale del centro storico, che non ha registrato particolari criticità, è stato fermato, controllato e perquisito un cittadino marocchino di 24 anni, che aveva cercato di deviare in un vicolo secondario per evitare l’incrocio di una pattuglia di militari a piedi. Purtroppo per lui anche il vicolo scelto per la fuga era presidiato da due unità cinofile. Vistosi accerchiato non ha potuto far altro che sottoporsi al controllo senza opporre resistenza. L’uomo veniva trovato in possesso di pochi grammi di hashish ma la perquisizione è stata poi estesa alla sua abitazione situata a pochi passi da lì. I cani specializzati nella ricerca di sostanze stupefacenti e nell’inseguimento e nella cattura di fuggitivi hanno consentito di trovare il resto della sostanza, 20 di grammi di hashish, suddivisa in dosi coperte da alcune assi di legno sotto il suo letto . Per lui sono scattate le manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga. Dopo la notte passata in camera di sicurezza dovrà rispondere delle accuse stamattina in tribunale.

Nella maglia dei controlli antidroga sono finiti anche un libico di 49 anni ed un marocchino di 33 anni, trovati in possesso di cocaina ed hashish, per circa 12 grammi complessivi. I due nordafricani sono stati denunciati alla Procura della Repubblica anch’essi con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio.

Altri soggetti fermati nell’ambito dei controlli, estesi anche a giardini e locali pubblici e stabili abbandonati, sono stati denunciati:

- un 33enne marocchino, poiché sebbene in regime di detenzione domiciliare è stato trovato in compagnia di due connazionali pregiudicati in violazione pertanto alle prescrizioni connesse a regime custodiale impostogli:

 - una 49enne di Pietra Ligure, pregiudicata e tossicodipendente, perché inosservante del divieto di dimora in Albenga emesso dal Questore di Savona nei suoi confronti;

 - un 28enne e un 29enne entrambi marocchini, pregiudicati per aver violato anche loro il divieto di dimora in Albenga cui sono stati sottoposto per disposizioni dell’Autorità di Pubblica Sicurezza;

- un 33enne albenganese, pregiudicato e sorvegliato speciale, per aver violato la misura di prevenzione omettendo di pernottare presso il proprio domicilio;

- due marocchini di 34, 32 anni, un savonese di 19 ed una ragazza albanese di 34 per essere stati rintracciati mentre bivaccavano abusivamente all’interno del palazzo di via Rita Levi Montalcini, attualmente in regime di curatela fallimentare e tre marocchini di 36, 30 e 25 anni, rintracciati all’interno di una abitazione in stato di abbandono in via Torlaro che avevano occupato abusivamente. Il controllo degli stabili abbandonati ha riguardato tutti i siti del Comune di Albenga che sono stati accuratamente ispezionati e poi messi di nuovo in sicurezza.

L’attività di controllo sistematico del territorio ed il contrasto ai fenomeni di degrado urbano, come lo spaccio ed il consumo di droga, fanno sapere da una nota del Comando Compagnia Carabinieri di Albenga, resterà costante con il supporto di unità delle unità cinofile specializzate in forza al Nucleo Cinofili Carabinieri di Villanova d’Albenga e nelle prossime settimane si estenderà anche agli altri comuni di competenza.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium