/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 27 gennaio 2019, 11:18

Presto un nuovo autoveicolo per i Servizi Sociali di Borghetto Santo Spirito?

L'assessore Cannonero: "Sto seguendo da anni questo progetto che, come ha dimostrato il Comune di Finale Ligure, può essere realizzato quasi a costo zero"

Nell'immagine di repertorio: il veicolo recentemente introdotto in servizio a Finale

Nell'immagine di repertorio: il veicolo recentemente introdotto in servizio a Finale

Il “Progetto Mobilità Garantita” dopo Finale Ligure potrebbe arrivare anche a Borghetto Santo Spirito? Su Savonanews abbiamo dato notizia della cerimonia finalese di inaugurazione del minibus che garantirà un adeguato supporto logistico ai servizi sociali, a costo zero o quasi per il Comune grazie a un contratto “all inclusive”  con la ditta fornitrice e a un’operazione di sottoscrizione da parte di commercianti e imprenditori finalesi (tutti i dettagli QUI).

Ma a Borghetto Santo Spirito l’assessore alle politiche sociali Ester Cannonero aveva già da tempo iniziato a lavorare a un progetto analogo e commenta: “Sto seguendo da molti anni ormai questo tipo di servizio, tanto che io stessa sono stata lieta di aver passato riferimenti, dettagli tecnici e contatti al Comune di Finale Ligure. Nel loro caso si tratta di un minibus, ma per un territorio come il nostro, più piccolo del Finalese sia per superficie, sia per densità di popolazione, sarebbe sufficiente anche un veicolo più compatto. Gli atti riportano, infatti, l’impiego di un’autovettura idonea al trasporto di fino a quattro passeggeri. In questo anno e mezzo di attività come assessore alle politiche sociali ho seguito molto le esigenze di anziani e disabili con progetti dedicati a loro e vorrei che, come è stato finora, anche quello riguardante la mobilità potesse concludersi positivamente. Tanto più che esso non graverebbe quasi per nulla sulle casse comunali”.

Facendo una rapida ricerca negli archivi comunali emerge che l’argomento era già stato trattato in delibera di giunta n. 184 il 5 dicembre 2018, con titolo di “Automezzo da fornire in comodato d’uso gratuito al Comune di Borghetto Santo Spirito da destinarsi all’ufficio servizi sociali” e, in quel caso, era stata formalizzata la presa d’atto dell’accettazione della proposta. Ma in realtà la delibera di giunta per identificare l’identificazione del soggetto che avrebbe messo a disposizione il veicolo risaliva già al 29 agosto (atto n. 137) e, tra settembre e ottobre, erano state pubblicate le determinazioni relative in prima istanza alla ricerca del fornitore (n. 885 del 4 settembre), dopodiché per la relativa manifestazione di interesse (n. 975 del 2 ottobre).

Precisa l’assessore Cannonero: “Oggi un servizio di trasporto riservato a persone con disabilità è svolto dalla USLT di Toirano, ma vorrei  che fosse chiaro che non ci sovrapporremmo in alcun modo all’attività svolta da USLT, che peraltro è anche dotata di un veicolo adeguatamente attrezzato. Semplicemente, avere un mezzo nel nostro Comune a disposizione dei servizi sociali garantirebbe un’elasticità operativa ad ampio spettro nello svolgimento di diverse altre mansioni”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium