/ Finalese

Finalese | 31 gennaio 2019, 16:22

Finalborgo: domenica 10 febbraio "Servizio Favole" a teatro

Domenica 10 Febbraio alle ore 16,30 si terrà lo spettacolo rivolto ai bambini più piccoli, dai 3 agli 8 anni di età.

Finalborgo: domenica 10 febbraio "Servizio Favole" a teatro

Continua la Rassegna Teatrale Ragazzi stagione 2018/19, organizzata dall'Associazione Baba Jaga e promossa dal Comune di Finale Ligure, presso il Teatro delle Udienze di Finalborgo.

Domenica 10 Febbraio alle ore 16,30 andrà in scena lo spettacolo “Servizio favole”, rivolto ai bambini più piccoli, dai 3 agli 8 anni di età. Prodotto da Tedacà/Compagnia dei Demoni, testo e regia Simone Schinocca, con Valentina Aicardi, Francesca Cassottana, Giulia Guida e Valentina Renna, scenografie e costumi Sara Brigatti, coordinamento tecnico Giuseppe Venuti.

Liberamente ispirato alle favole e filastrocche di Gianni Rodari, “Servizio favole” è uno spettacolo ironico che utilizza i linguaggi di teatro e danza con un cast tutto al femminile.

La trama Si scopre che nell’elenco telefonico vi sono numerose lacune: mancano alcuni numeri di pubblica utilità che dovrebbero figurare accanto a quello dei pompieri.

Fra gli assenti, vi è quello richiesto da quattro bambine: un servizio di racconto favole, ideale per i bambini che non sanno addormentarsi se qualcuno non gli racconta una fiaba, ma anche utilissimo a quei genitori che ne conoscono poche o non sanno raccontarle.

La mancanza di questo servizio spinge le bimbe a utilizzare la fantasia per trasformare il teatro in un call center atipico, dove basta digitare dei numeri per vedere materializzate in scena fiabe, filastrocche e canzoni. Le quattro bambine si trovano in una stanza e, attraverso diversi oggetti di uso quotidiano, costruiscono mondi strampalati: ci sono in scena omini della pioggia, bambine che sognano di essere pesci, bimbe che cadono sempre, gamberi che camminano dritto, paesi dove la guerra viene ridicolizzata.

La ragione per cui abbiamo pensato a questo nuovo spettacolo – parla Tedacà/Compagnia dei Demoni- è perché spesso nella società l’errore viene demistificato, quando è invece lecito comunicare ai bambini che nella vita si può sbagliare o cadere, ciò nonostante è possibile rialzarsi e andare avanti più forti di prima. Il messaggio di ogni microstoria è difatti l’elaborazione dell’errore come possibile strumento di apprendimento e maturazione della personalità dei bambini, fermi in alcuni casi nell’inazione per paura di sbagliare".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium