/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 19 febbraio 2019, 13:33

Varazze, si accendono le comunali, il M5S: "Da domani apriremo grande libro dei 'sogni' di Bozzano"

"Crediamo sia giusto esaminare, punto per punto, quanto di quel programma sia stato realizzato e quanto, invece, sia finito nel dimenticatoio o, peggio, nell'abbandono"

Varazze, si accendono le comunali, il M5S: "Da domani apriremo grande libro dei 'sogni' di Bozzano"

"Ma che belle parole diceva tanti anni fa in tv Luciano Rispoli. Peccato che alle parole degli amministratori locali, almeno a Varazze, non seguano mai i fatti. Peccato, davvero. Perché la credibilità, per un politico, è tutto. Ecco perché abbiamo deciso di aprire il grande libro dei 'sogni' redatto da Bozzano cinque anni fa e di far partire una grande campagna di 'fact checking'. Crediamo sia giusto esaminare, punto per punto, quanto di quel programma sia stato realizzato e quanto, invece, sia finito nel dimenticatoio o, peggio, nell'abbandono".

Così, in una nota, il M5S di Varazze, come già annunciato dal deputato Sergio Battelli sabato pomeriggio alla presentazione del candidato sindaco pentastellato Massimo Lanfranco, ha lanciato la sfida all'attuale primo cittadino, rivale alla tornata elettorale di maggio.

"Libero dalle 'gare olimpiche delle 'inaugurazioni' che, da sempre, connotano gli ultimi giorni di mandato prima delle elezioni, - si legge ancora nel comunicato - il nostro amato sindaco potrebbe fermarsi a osservare lo stato d'abbandono nel quale versa il nostro stupendo lungomare. Bizzarro anche quell'assessore che parla di lanciare ora, a 100 giorni dalla tornata elettorale, 'progetti per le opere di protezione' riferendosi, immaginiamo, alla 'protezione' del bacino elettorale. Ma i cittadini non sono stupidi. Sanno distinguere le comiche, per quanto amare, dalla realtà. Sanno che l'attuale giunta vorrebbe tirare su altre palazzine per portare a termine la cementificazione e la privatizzazione del Portigliolo. Sanno che qualcuno ha provato a portargli via il futuro. Noi non lo permetteremo".

"Alla presentazione del nostro candidato sindaco Massimo Lanfranco lo abbiamo detto chiaramente: niente programmi lunghissimi scritti solo per mistificare la realtà. Stileremo due paginette contenenti idee concrete: dal lungomare Europa, passando per la trasparenza massima, la democrazia diretta e le scelte fatte insieme, e per, i nostri cittadini. L'arroganza non sarà di casa nel tetro palazzo comunale varazzino e le porte del sindaco saranno aperte tutti i giorni per chi volesse confrontarsi con lui. Sembra una banalità eppure, a oggi, nessuno lo ha mai fatto" conclude la nota.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium