/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 21 febbraio 2019, 07:39

Albenga, l'utilizzo del Riva accende lo scontro tra le società sportive. Neri (Pontelungo Calcio): "Anche noi vogliamo allenarci sul sintetico"

"Basta scontri, cerchiamo di trovare un accordo" aggiunge il presidente del Pontelungo

Albenga, l'utilizzo del Riva accende lo scontro tra le società sportive. Neri (Pontelungo Calcio): "Anche noi vogliamo allenarci sul sintetico"

San Filippo Neri e Albenga Calcio si contendono il campo in sintetico dello stadio Riva e sul tema si accende il dibattito, non solo politico, ma anche e sopratutto tra le società sportive di Albenga.

Michele Neri, presidente del Pontelungo calcio, ad esempio afferma: "Come presidente di una società calcistica, il Pontelungo, ritengo fondamentale che le squadre calcistiche e gli sforzi fatti da tutte le società debbano andare in una direzione di miglioramento collettivo basato sul reciproco aiuto, almeno nella nostra città. Non posso non sentirmi tirato in mezzo, perché capisco gli sforzi fatti dalla direzione dell'Albenga, che già da molti anni sogna il nuovo campo, da quando l'allora Presidente Tomatis provò in qualsiasi mezzo a migliorare il Riva arrivando oggi ad avere finalmente un nuovo campo in sintetico e un campetto per allenarsi". 

"So che anche la San Filippo fa degli sforzi immani a mantenere vivi i campi di Lusignano e Via Trieste. Anche io, assieme alla mia dirigenza, con tutte le difficoltà che abbiamo avuto a Pontelungo, mettendo mano al portafoglio, abbiamo migliorato il Massabò a Bastia, con nuovi spogliatoi e recinzioni, arrivando forse ora ad avere una struttura migliore, e non nego che sogno anche io di poter aiutare la mia città, trovando una strada assieme all'amministrazione comunale, per dare una maggiore dignità al Massabò, trovando i finanziamenti per un nuovo manto in erba sintetica e delle tribune degne di una squadra che disputa in prima e che sta accarezzando la promozione".

Conclude Neri: "Ritengo che se scemasse la storica divisione delle tre società calcistiche con i relativi campi di rappresentanza, potrebbe interessare anche a noi giocare e allenarci al Riva, e poter usufruire della qualità del nuovo campo e di tutti i benefici che ne derivano". 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium