/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 21 febbraio 2019, 09:14

Domenica prossima i finalesi di buona volontà si ritroveranno per togliere la plastica dalle spiagge

Un'iniziativa nata da un gruppo di amici si è diffusa attraverso il passaparola sui social. Il WWF fornirà guanti e sacchetti per la raccolta

Domenica prossima i finalesi di buona volontà si ritroveranno per togliere la plastica dalle spiagge

Si stanno moltiplicando sempre più frequentemente, su tutto il territorio savonese, le iniziative di gruppi di volontari che si impegnano per tenere pulite le spiagge, le foci e i letti dei corsi d’acqua, i sentieri.

Domenica 24 febbraio sarà la volta di Finale Ligure. L’iniziativa si chiama: “Cambiare si può! Liberiamo Finale Ligure dalla plastica” ed il punto di ritrovo sarà all’inizio del lungomare finalese arrivando da Ponente, dalla caserma della Guardia di Finanza, alle 9:45, in via Nicolò Saccone.

Tutto è scaturito tramite un passaparola social, al quale si è poi aggiunto il sostegno da parte del WWF. Attraverso la pagina “Sei di Finale Ligure se – Official”, infatti, uno degli utenti attivi, Daniele Corti, ha proposto l’idea di ritrovarsi per raccogliere il materiale difficilmente biodegradabile presente sul litorale finalese. L’idea è stata prontamente accolta da altre tre persone molto attive sulla pagina, Diego Salvi, Maurizio Barbero e Carlo Lovisolo.

Gli organizzatori dell’evento lo raccontano così: Cambiare si può!
Questa magnifica iniziativa nasce da un semplice post su Facebook fatto da un utente, Daniele Corti, che non smetteremo mai di ringraziare.
Noi da un semplice post abbiamo deciso di farlo diventare una vera e propria occasione per prendere coscienza di ciò che sta accadendo.
Bene è arrivato il momento di metterti in gioco!
Domenica 24 febbraio, vieni ad aiutarci a pulire il nostro territorio dalle tonnellate di plastica.
Questo evento non vuol essere una soluzione al problema ma vuol essere un messaggio vero di sensibilizzazione a cambiare atteggiamento verso il nostro territorio ed il nostro mare.
Buttare una carta per terra o una plastica per terra è sbagliato e noi siamo certi che un piccolo gesto può cambiare il mondo. Noi speriamo che ci sia una forte adesione perchè c'è davvero bisogno di tutti, grandi e piccini. Un'occasione unica per cambiare.
Esprimiamo infine tutta la nostra gratitudine WWF che fornirà a tutti i partecipanti guanti e sacchetti per la raccolta.
Ora non ti resta che partecipare e condividere!”

L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni a persone o cose durante lo svolgimento della manifestazione.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium