/ Savona

Savona | 21 febbraio 2019, 10:11

Citrus, arriva al "succo": oggi al via il Comitato di Pilotaggio di Mare di Agrumi e domani si inaugura il Giardino permanente degli agrumi sul Priamar

Ecco tutte le iniziative istituzionali in programma, aspettando la festa di sabato e domenica tra Mercato Civico e centro città

Citrus, arriva al "succo": oggi al via il Comitato di Pilotaggio di Mare di Agrumi e domani si inaugura il Giardino permanente degli agrumi sul Priamar

Nel cuore della settimana che Savona dedica agli agrumi spazio a tanti approfondimenti e iniziative istituzionali per Mare di Agrumi, progetto nato nell’ambito del programma di cooperazione Italia Francia marittimo 2014-2020. Giovedì 21 e venerdì 22 febbraio sono tante le iniziative istituzionali alla Fortezza del Priamar, con ospiti provenienti da tutti i territori del progetto: Liguria, Corsica, Sardegna e Toscana. Una chiusura che vuole essere punto di partenza sul fronte del marketing territoriale a cui lavorare nei prossimi anni.

Insieme al Comune di Savona, capofila del progetto, gli altri partner di Mare di Agrumi sono: la Città di Siniscola, la Provincia di Livorno, il Cesraa della Camera di Commercio Riviere di Liguria, la Chambre de Commerce de Bastia e de la Haute Corse, l’Istitut National de la Recherche Agronomique e l’Università di Pisa, tutti presenti agli eventi con i loro rappresentanti.

Giovedì 22 febbraio alle 14.30 presso il Palazzo del Commissario sul Priamar di Savona aprirà i lavori l’incontro dal titolo “Marchio turistico e biotecnologie verdi per lo sviluppo di imprese su una risorsa comune: gli agrumi” con il Comitato Tecnico Scientifico e il Comitato di pilotaggio del progetto.

Venerdì 23 febbraio spazio ai territori e alla loro valorizzazione. In mattinata verranno presentati i risultati del progetto e il tema degli agrumi sarà affrontato con numerosi contributi: dalla promozione, alla storia, dalle risorse locali, all’analisi delle peculiarità di alcune specie. Verrà presentato un catalogo transfrontaliero sugli agrumi, frutto del lavoro del Comitato e verrà raccontato come il progetto sia diventato a tutti gli effetti un marchio spendibile a livello europeo.

La mattinata proseguirà con alcuni interventi dedicati a Giorgio Gallesio, illustre botanico italiano nato a Finalborgo nel 1772, con la partecipazione dell’Accademia nazionale di agricoltura e l’Accademia dei Georgofili di Firenze dove è custodita la Pomona italiana la prima e più importante opera iconografica della pomologia italiana (lo studio dei frutti, ndr) realizzata da Gallesio dal 1817 al 1839.

L’appuntamento clou è in programma alle 14.30 presso la Cortina della Batteria di San Paolo del Priamar con l’inaugurazione del Living Lab “Giardino permanente degli agrumi”. Un giardino speciale che nasce grazie al progetto, un luogo nuovo che resterà alla Città e che metterà insieme, in un unico spazio, gli agrumi provenienti da tutte e quattro le zone interessate. Il Priamar diventerà così culla e cuore degli Agrumi dell’Alto Mediterraneo: certamente il Chinotto di Savona e l’arancia Pernambucco di Finale, ma anche gli agrumi dell’Elba, la Pompia Sarda di Siniscola, la Clementina, il Pomelo e il Cedrocorsi.

Durante l’inaugurazione verrà consegnato agli alunni delle scuole primarie di Savona l’attestato di custodi del giardino degli agrumi. Un modo per sensibilizzare sino dai banchi di scuola sull’importanza della tutela della biodiversità come driver per uno sviluppo dolce e sostenibile dei territori, anche e soprattutto in chiave turistica.

A seguire, non a caso, una sessione tutta dedicata al marketing turistico, con due appuntamenti principali: la presentazione del libro di Umberto Curti, già autore di diversi saggi sul turismo e formatore e food&wine blogger: Libro bianco del turismo esperienziale e food & crafts. Prospettive (in Liguria) per territori, cultura, imprese, intervistato daFederico Alberto, CEO di Studiowiki, agenzia che organizza la manifestazione. Quindi spazio a Le parole della biodiversità: uno strumento di sviluppo turistico. La scuola, l’Università, il mercato: tavola rotonda che coinvolgerà la Camera di Commercio Riviere di Liguria, Slowfood, il Centro di sperimentazione e assistenza agricola, il Campus di Savona, la Fondazione Edoardo Garrone e Ligucibario.

Soffermarsi sull’importanza del marketing turistico all’interno del Progetto Mare di Agrumi risponde proprio a una delle esigenze che ne erano alla base, qui più che mai i protagonisti diventano i territori e gli agrumi divengono vere e proprie “vitamine per l’agricoltura e il turismo” come ben esplicitato dal payoff del progetto.

Accanto alle iniziative istituzionali, con l’obiettivo di far partecipare cittadini e operatori commerciali, è nato Citrus, Il Festival degli Agrumi, che coinvolgerà il centro di Savonasabato 23 e domenica 24 febbraio con in programma attività per tutti i gusti e per tutte le età che si concentrano nel cuore pulsante del Mercato Civico.

Prosegue inoltre fino al 24 febbraio presso il Museo Civico di Palazzo Gavotti l’esposizione delle copie originali del Traitè du Citrus e di In Memoriam di Giorgio Gallesio in collaborazione con la Biblioteca Civica Barrili.

Informazioni e aggiornamenti sulla pagina Facebook “mare di agrumi”. Si allega il programma completo con tutti gli appuntamenti.

Files:
 Mare di Agrumi programa (185 kB)

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium