/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 06 marzo 2019, 13:17

Due giorni "senza rossetto" per le donne ad Albissola Marina. Musica, arte e un premio per Fiorenza Giorgi

Il programma di #ottomarzo, articolato e ricco, vedrà protagonisti musicisti, artisti figurativi

Due giorni "senza rossetto" per le donne ad Albissola Marina. Musica, arte e un premio per Fiorenza Giorgi

Il Comune di Albissola Marina e lo Sportello antiviolenza “Alda Merini” hanno ideato ed organizzato una due giorni dedicata alle donne in occasione della prossima Festa dell'8 Marzo.

Il programma di #ottomarzo, articolato e ricco, vedrà protagonisti al MuDa - Centro Esposizioni (via dell'Oratorio) di Albissola, musicisti, artisti figurativi e un premio – chiamato “Senza rossetto” – che sarà attribuito ad una figura di donna di grande rilievo civile. La scelta, quest'anno, è caduta sul giudice Fiorenza Giorgi.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Ma andiamo con ordine.

Spiega il vicesindaco di Albissola Marina, Nicoletta Negro: «Il Comune in collaborazione con lo Sportello antiviolenza “Alda Merini” organizza una due giorni dedicata a celebrare la donna ed il suo ruolo propositivo e positivo nella società. Vogliamo raccontare storie di riscatto, di donne “che ce l’hanno fatta”, dalla conquista dei propri diritti all’attestazione di sé nella professione. Lanceremo un messaggio positivo e di speranza attraverso l’arte sotto le sue molteplici forme, come solo ad Albissola Marina può accadere».

Ecco il programma.

Venerdì 8 marzo

(ore 11 riservato alle scuole, ore 17 aperto a tutti)

Senza rossetto

2 giugno 1946: la prima volta delle italiane al voto

Un racconto musicale di e con Ferdinando Molteni (narrazione) e con Elena Buttiero & Piera Raineri (pianoforte a quattro mani).

Musiche di Amy Beach (1867-1944), Fanny Cäcilie Mendelssohn-Bartholdy (1805-1847), Vincenzo Bellini (1801-1835), Gioachino Rossini (1792-1868), Giuseppe Verdi (1813-1901).

Lo spettacolo

Il titolo del recital, che dà anche il nome al Premio albissolese, deriva da un celebre articolo pubblicato dal Corriere della Sera il 2 giugno del 1946: «Al seggio meglio andare senza rossetto alle labbra. Siccome la scheda deve essere incollata e non deve avere alcun segno di riconoscimento, le donne nell’umettare con le labbra il lembo da incollare potrebbero, senza volerlo, lasciarvi un po’ di rossetto e in questo caso rendere nullo il loro voto. Dunque, il rossetto lo si porti con sé, per ravvivare le labbra fuori dal seggio». Le italiane, finalmente, entravano a pieno diritto nella storia politica dell'Italia unitaria. Lo spettacolo è arricchito da trascrizioni ottocentesche di celebri brani d'Opera e composizioni originali per pianoforte a quattro mani scritti dalle compositrici Amy Beach, Fanny Cäcilie Mendelssohn-Bartholdy.

Gli artisti

Elena Buttiero. Diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Torino, ha tenuto concerti in molte città italiane, in Svizzera, Germania, Irlanda, Francia, Serbia, Stati Uniti e Canada. Ha registrato programmi per la Rai, la Radio della Svizzera italiana, Radio Capodistria, la Radio nazionale tedesca Wdr, la Radio nazionale irlandese e Radio Kerry, la Radio nazionale norvegese e la NBC Philadelphia. Ha registrato due cd in qualità di arpista con la formazione Birkin Tree: “Continental Reel” (1996) e  “A Cheap Present” (1998). Con il mandolinista Carlo Aonzo ha effettuato tre tournée negli Stati Uniti e pubblicato due cd: “Il mandolino italiano nel Settecento” (2008) dedicato al repertorio barocco per mandolino e spinetta e “Fantasia poetica” (2010) con repertorio romantico per mandolino e pianoforte. Nel 2009 il Duo ha ottenuto il Premio Regionale Ligure per la sez. Cultura, indetto dalla Regione Liguria. Nel 2012 ha pubblicato il cd  del gruppo Arethusa Consortium con repertorio per due arpe celtiche e plettri e nel 2013 il cd “Saluti dall'Italia”. L'ultimo album, registrato dal vivo, s'intitola “Lontano nel mondo”. Nel campo della didattica ha pubblicato per l'editore Carisch il metodo di solfeggio “Il Centone” (2010), il metodo di pianoforte “Primo piano” (2011) e nel 2013 la “Piano antologia”. Dal 1990 è docente di pianoforte presso la Scuola media ad indirizzo musicale di Savona.

Piera Raineri. Diplomata in pianoforte presso il Conservatorio A. Boito di Parma; ha conseguito il terzo premio al concorso internazionale Città di Bardolino nel 1979. Fondatrice del coro Cantorese Bormani  ha diretto lo stesso per il primo decennio, vincendo il Primo premio al Concorso Nazionale “A. Lazzari” di Genova (sezione coro) nel 1990 e dal 2012 ne ha ripreso la conduzione Ha svolto intensa attività concertistica sia in qualità di pianista accompagnatrice sia in formazioni di duo pianistico a quattro mani. Nel 1999 ha fondato l'Ensemble Strumentale Belle Epoque (Musique de Salon) di cui fa tutt'ora parte e con il quale ha svolto servizi di galà presso prestigiosi hotels sia in Francia sia in Italia e tenuto numerosi concerti per importanti rassegne musicali tra cui Musica nei castelli di Liguria, Musica in Pinacoteca (Savona) Festival di Musica da Camera di Cervo ecc. Dal 1987 è titolare della cattedra di pianoforte presso la Scuola media ad indirizzo musicale “N. Sauro” di Imperia.

Ferdinando Molteni ha pubblicato una ventina di volumi per case editrici come Vallecchi, Electa, Arcana. Ha scritto e scrive su quotidiani e periodici. Il suo recente saggio è “L'ultimo giorno di Luigi Tenco” (Giunti). Per Massimo Ghini ha scritto il testo “La strana morte di un cantautore” (in onda su Raidue nella serie “Delitti rock”) e per Roberto Tesconi l'atto unico “Luigi Tenco. L'ultima notte” (De Ferrari Editore). Come musicista ha suonato musica tradizionale e canzone d'autore. Ha tenuto concerti in Italia, Svizzera, Francia, Tanzania, Argentina, Uruguay e Stati Uniti. Ha inciso un album con il trio Arethusa Consortium. L'ultimo album, registrato dal vivo con Elena Buttiero, s'intitola “Lontano nel mondo”. Il suo nuovo libro, di prossima pubblicazione, s'intitola “Banana Republic 1979. Dalla, De Gregori e il tour della svolta” (Vololibero).

Venerdì 8 marzo, ore 18

Conferimento del Premio Senza Rossetto a

Fiorenza Giorgi

Saranno presenti le autorità cittadine e la rappresentanza dello Sportello antiviolenza “Alda Merini”

Questa la motivazione del Premio:

«Lo Sportello antiviolenza “Alda Merini” in stretta collaborazione con il Comune di Albissola Marina vuole assegnare questo premio, simbolo di riscatto della figura femminile, a Fiorenza Giorgi per la dedizione e l’impegno profusi nel combattere e ostacolare ogni tipo di violenza, dedicando tutta la sua vita alla giustizia, e in particolare alla tutela delle donne e dei minori vittime di reato. Esempio di coerenza e di tenacia nel mondo del lavoro e  nella società civile, ha sempre dimostrato grande sensibilità ed equilibrata professionalità nell’affrontare il tema della parità di genere».

Il Premio Senza Rossetto è costituito da una pregiata ceramica dell'artista Giacomo Lusso.

Fiorenza Giorgi, nata a Savona  l’11 giugno 1954, ha conseguito il diploma di laurea con il massimo dei voti presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università di Genova. Ha iniziato la sua carriera in magistratura nel maggio 1981 ed attualmente svolge funzioni di Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Savona, dopo aver, dall’aprile 2001 al febbraio del 2011, svolto le funzioni di giudice della Sezione civile, occupandosi in particolare di diritto di famiglia nonché di giudice tutelare.

Da sempre si è occupata di tutela delle donne e dei minori vittime di reato nonché, in generale, della parità di genere. Per oltre dieci anni ha partecipato quale docente ai corsi di formazione delle volontarie di “Telefono Donna” che si occupa dell’assistenza, anche a livello legale, delle donne in difficoltà. Dal 2003 è stata chiamata a partecipare, quale relatore, ai corsi organizzati dall’Aiaf (Associazione italiana degli avvocati della famiglia).

Appassionata di musica lirica e cultrice del dialetto savonese, ha scritto quattro libretti dedicati ai modi di dire savonesi e, con Irene Schiavetta, è autrice di cinque libri gialli (“Delitto alla Cappella Sistina”, “Morte al Chiabrera”, “La sala nera”, “Omicidio in Darsena” e “Il mistero di San Giacomo”) tutti ambientati nella città di Savona.

Giacomo Lusso, artista e ceramista albisolese ha messo a disposizione del Comune di Albissola e dello Sportello antiviolenza “Alda Merini” un'opera in ceramica. La scultura è stata modellata nel laboratorio dell’Antico Giardino di via Italia 49 che lo stesso Lusso conduce a nome della Comunità servizi diocesani. L'opera ceramica è a forma di piramidale, di circa 30 centimetri, realizzata in smalti e ossidi, caratterizzata dai segni ed elementi distintivi del linguaggio artistico di Giacomo Lusso. La base è in legno di castagno delle colline albisolesi. Attualmente una grande opera ceramica “Il volo”, composta da quarantotto pezzi di ceramica, prodotta nello stesso laboratorio albissolese e realizzata da Lusso e Sipsz è in esposizione a Palazzo Zaguri di Venezia nella grande mostra-evento “Da Kandinski a Botero. Tutti in un filo.”

Sabato 9 marzo, ore 17,30

Natural Woman

Voci e volti di Donne

Concerto di Eliana Zunino e Giangi Sainato

Il concerto, realizzato dalla cantante Eliana Zunino e dal chitarrista Giangi Sainato, è un omaggio alle grandi autrici ed interpreti della musica, osservate dietro la “maschera di scena”: donne senza trucco né pose, legate tra loro dal fil-rouge del talento, inteso come dono profondamente unico ed originale, con cui ognuna di esse ha contribuito al patrimonio artistico comune.

Durante il concerto verrà eseguito un ritratto, che prenderà forma su schermo, eseguito in diretta da Rosi Marsala.

Portraits

Ritratti al femminile di Rosi Marsala

In esposizione dal 7 al 20 marzo.

La mostra è un omaggio al mondo femminile nel campo della musica e della letteratura attraverso ritratti su tela o carta risolti con pochi tratti e toni di colore ad acquerello ed inchiostro, ricercando l' essenza e l' intensità di sguardi e pose.

I protagonisti

Rosi Marsala, disegnatrice e ritrattista, vive ed opera a Savona. Dal 2013 espone le sue opere in mostre personali e collettive (Savona, Albissola, Finalborgo, Alessandria, Perugia, Noli, Genova). Predilige il ritratto, ed opera prevalentemente ad acquerello ed inchiostro. Come illustratrice si occupa di narrazioni a fumetti per Abisso Comics Autoproduzioni, da lei fondata insieme agli autori e sceneggiatori Danilo Cusimano e Leonardo Rombolà.

Eliana Zunino, cantante, e musicista attiva a livello nazionale ed internazionale, ha un percorso di ricerca vocale e musicale nel campo della musica popolare, tradizionale e d'autore e in ambito musicoterapico. Ha all'attivo gli album “Ginevra” (2001), “Gli Anelli” (2003), “Il Drago” (2005), con la storica band Myrddin, “Vie” (2016) con l'arpista Katia Zunino e “La Musa, l'Angelo il Duende” di e con Giorgio Marrapodi.

Giangi Sainato, chitarrista e compositore genovese, ha all'attivo diversi tour e riconoscimenti nazionali; tre album: “Waves journey” (1997) con Dado Sezzi e Bob Callero, “Giallo esperanto” (2007), “Duemondi” (2013) e collaborazioni in produzioni teatrali (Nancy Brilli, Maurizio Lastrico, Lina Sastri, Andrea Nicolini). Da anni si occupa di studio e ricerca verso un suono ed una tecnica profondamente personale ed innovativa.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium