/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 11 marzo 2019, 14:00

Finale Ligure, Gualberti: "Felice per il restauro dei cannoni, ma le altre opere d'arte nei magazzini?"

Il candidato sindaco di centrodestra: "Dispiace vedere delle sculture riverse sui bancali. Auspico una posizione più decorosa"

Finale Ligure, Gualberti: "Felice per il restauro dei cannoni, ma le altre opere d'arte nei magazzini?"

In questi giorni diverse opere d'arte finalesi sono state al centro del dibattito politico. Entra nel merito della questione anche Massimo Gualberti, candidato sindaco per il centrodestra: "Letta la polemica sui cannoni depositati nei magazzini Comunali, sono ben lieto si provveda in tempo per l’inizio della stagione a riportarli sui propri affusti, facendo così recuperare alla piazza il nome con cui è prevalentemente conosciuta.

 

Ciò nonostante mi permetto di chiedere al Sindaco, con il massimo garbo possibile, di occuparsi anche delle altre opere depositate presso i Magazzini Comunali.

Da quanto si dice, pare sia stata una disposizione della Soprintendenza a disporre il trasferimento al di fuori dei Chiostri di Santa Caterina delle sculture risalenti al periodo Sabaudo, probabilmente per l’estraneità al contesto storico.

Non credo proprio che tra le istruzioni fosse anche previsto il ricovero come comuni masserizie, almeno considerando l’interesse culturale che direi possa rinvenirsi in tali opere.

Tuttavia, nel mentre auspico sia trovata una sistemazione più consona a tali opere, rivolgo direttamente un appello al Sindaco affinché trovi una decorosa sistemazione alla scultura che si vede riversa su un bancale.

Non ho certo disposto  un’ expertise, ma direi  si tratti di una delle opere donate dall’artista Mario Nebiolo.

Mario ha donato a titolo completamente gratuito diverse opere, addirittura ponendo a proprio carico i costi del trasporto e dei materiali.

Una delle sculture venne realizzata  dal vivo in occasione di una delle edizioni di “Finale For Nepal”  ed è oggi esposta sul lungomare di Varigotti.

Un’altra è stata scolpita dalla pietra staccatasi da Capo Noli, che alcuni fa sfasciò una macchina che transitava lungo la via Aurelia, miracolosamente senza fare alcuna vittima. Attualmente è esposta all’interno del Porto Turistico di Capo San Donato.

Direi che la scultura in oggetto possa almeno meritare  una delle aiuole, vie o piazze della nostra Città, abbandonando al più presto l’attuale indecorosa ubicazione

Sono certo che la sensibilità del Sindaco saprà rendere onore all’arte e all’infinita generosità di Mario Nebiolo, cui la nostra Comunità deve anche la figura del “Cavatore” e diverse altre esibizioni della sua arte acrobatica, che lo hanno fatto diventare nel tempo uno degli artisti contemporanei più apprezzati".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium