/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 12 marzo 2019, 16:48

Albenga sarà il Comune capofila del ponente savonese per il piano provinciale dei rifiuti

Nel 2021 via alla gestione unica dei rifiuti, si punta all’affidamento in house

Albenga sarà il Comune capofila del ponente savonese per il piano provinciale dei rifiuti

Questa mattina si è svolto l’incontro tra i comuni dell’ambito del ponente savonese, che va da Laigueglia a Borgio Verezzi, per definire il sistema di affidamento per la gestione dei rifiuti che partirà dal 1º gennaio 2021.

La scelta è ricaduta sulla gestione in house e il comune capofila sarà Albenga. “Questa sarà la tipologia - spiega Massimo Niero, sindaco di Cisano e consigliere provinciale - il tutto dovrà essere portato da tutti i sindaci nei propri consigli comunali in modo da avere il mandato del consiglio per poter votare definitivamente”.

La Provincia di Savona è infatti suddivisa in due ambiti diversi (Savona fa ambito a sé): il ponente da Borgio Verezzi a Laigueglia e l'entroterra e il levante savonese da Finale a Varazze compresa la Val Bormida. La zona del levante/Val Bormida non ha ancora deciso per il comune rappresentante anche se sono stati fatti i nomi di Varazze, Cairo e Finale, esclusa l'ipotesi della procedura di gara.

Sul territorio sono presenti quattro società pubbliche: la Sat che si occupa della gestione dei rifiuti di 12 comuni, Ata (però in evidenti difficoltà), Finale Ambiente e Albisola Servizi a Albisola Superiore.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium