/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 15 marzo 2019, 16:00

Tenere la casa pulita e in ordine è benefico? Ecco cosa ne pensano gli italiani

Nessuno vuole sentirsi schiavo delle pulizie, questo è indubbio. Tuttavia ci sono alcuni benefici innegabili nel tenere la casa pulita e ordinata

Tenere la casa pulita e in ordine è benefico? Ecco cosa ne pensano gli italiani

Ultimamente il tema della pulizia e dell’ordine in casa è molto dibattuto. Da una parte Marie Kondo ha incuriosito e affascinato tutto il mondo, con i suoi libri e con il documentario che spiegano come tenere la propria vita in ordine. Dall’altra però ci sono degli studi che affermano quanto sia più benefico un po’ di disordine per sentirsi a proprio agio. Inoltre la troppa pulizia è controproducente per la salute.

Nessuno vuole sentirsi schiavo delle pulizie, questo è indubbio. Tuttavia ci sono alcuni benefici innegabili nel tenere la casa pulita e ordinata. Un ambiente pulito migliora l’umore, e ci si sente meglio con se stessi. Contemporaneamente, anche l’opinione che hanno gli altri migliora, così come l’autostima.

Una casa pulita tende ad attirare meno ospiti indesiderati, come gli scarafaggi, che si cibano di qualsiasi residuo organico (peli, capelli, pelle) oltre che alimentare. Meno briciole e residui ci sono e meno è probabile attirare anche formiche, moscerini e altri simili insetti.

Inoltre, la polvere che non è benefica per i soggetti allergici, non risulta piacevole da respirare per tutti gli altri, soprattutto nelle zone dove se ne accumula di più. Lo sanno bene gli italiani, che, secondo un'indagine della Doxa per Rowenta, sempre più spesso decidono di utilizzare scope elettriche e robot aspirapolvere ultra tecnologici per eliminare briciole e polvere tutti i giorni.

Sembra però che non lo facciano solo per motivi di igiene. “Gli Italiani attribuiscono alla propria abitazione un’importanza crescente, sia in ragione di un ripiegamento della socialità verso una dimensione più intima e personale, sia per la necessità di calore e protezione che la casa naturalmente evoca in contrapposizione ad un mondo spesso difficile, caotico, invasivo” ha dichiarato Massimo Sumberesi della Doxa. “Ne deriva un’attenzione quasi spasmodica all’igiene dell’ambiente domestico e un forte investimento – fisico ed emotivo – su questi aspetti, che spinge un numero crescente di persone a guardare con interesse alle opportunità che le nuove tecnologie offrono anche nell’ambito dell’home cleaning. I robot aspirapolvere sono già presenti in molte case degli Italiani, nel prossimo futuro la diffusione di questo innovativo device non potrà che aumentare”.

Rispetto alle pulizie, la stessa indagine ha inquadrato gli italiani in 4 categorie: 1) le regine della casa - la maggioranza degli italiani appartengono a questa categoria, sono di sesso femminile e mantengono la casa impeccabile, sentendosi orgogliose quando ricevono ospiti e complimenti; 2) i sistematici - tendenzialmente sempre donne, ma anche uomini, che tendono a fare il possibile per ottimizzare le pulizie di casa senza troppe perdite di tempo; 3) i responsabili - qualsiasi membro di un nucleo familiare che considera le pulizie noiose e stancanti, ma al contempo inevitabili; 4) gli spensierati - sono la minoranza e di solito sono i più giovani, che puliscono la casa solo quando diventa strettamente necessario.

Benché un po’ di tempo fa un’altra indagine aveva mostrato che gli uomini sono ancora poco collaborativi, sembra che comunque abbiano le loro preferenze, come lavare i piatti e stirare, mentre amano meno rimettere in ordine la casa. Le donne invece preferiscono pulire il bagno e stirare anche loro i panni, mentre a solo una minoranza piace riordinare e spolverare.

Il 92% degli italiani di entrambi i sessi sono comunque concordi su una cosa: amano rientrare a casa e trovarla più pulita di quando sono usciti. Peccato solo che Mary Poppins sia un personaggio di fantasia e fino a quando non inventeranno qualcosa di magico, le pulizie toccheranno un po’ a tutti.

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium