/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 16 marzo 2019, 18:04

Seconda giornata per il Campionato di Vela d'Altura ad Alassio

Nella seconda giornata tre le prove valide. Bel vento e flotta ad incantare il pubblico sulla spiaggia, con passaggi costieri davanti alla Città del Muretto

Galleria fotografica di di Andrea Carloni per Cnam Alassio.

Galleria fotografica di di Andrea Carloni per Cnam Alassio.

Tre prove  quelle disputate oggi: le prime, costiere, che si sono allungate tutt'intorno all'Isola Gallinara che grazie a un bel vento teso da levante ha visto gli equipaggi distribuirsi su traiettorie opposte intorno all'Isola. La terza, per chiudere la giornata, un "bastone" posizionato proprio davanti alla città, tra la Cappelletta e il Molo, per la gioia di chi, approfittando del bel sole apparso a sorpresa nel pomeriggio, si trovava lungo il litorale alassino.

 

Sono le 17 quando le barche iniziano a rientrare in porto e nella sede del Cnam si iniziano a registrare gli arrivi per stilare la classifica "compensata".

 

Circa trenta gli equipaggi divisi per classi Orc e Irc: differenti stazze, vele, prestazioni che necessariamente obbligano alla compensazione.

Qualche tempo per elaborare le "compensazioni" che permettono a barceh di diversa dimensione, stazza e vele di competere sul medesimo campo di regata e la classifica generale vede in testa il Melges 32 di Davide Noli, dello Yacht club Sanremo. "Farfallina" guida infatti la classifica Orc davanti a Sarchiapone Fuoriserie di Gianluigi Dubbini e Spirit Of Nerina, l'X35 di Paolo Sena.

Tra gli Irc la vetta della classifica provvisoria vede Chestress3, il J122 di Giancarlo Ghislanzoni .

 

"Davvero una bellissima giornata - commenta ancora dal mare Ennio Pogliano, presidente del Cnam Alassio - con un bel vento da 40° che è stato forse un filo più intenso in mattinata per affievolirsi sul finire della seconda prova. Confidiamo domani di poter avere condizioni analoghe e chiudere la Settimana Internazionale di Vela d'Altura con altre belle prove".

 

Sono le 16,42 quando l'ultima barca taglia la linea del traguardo: ora è il momento di ritrovarsi e festeggiare in Casa Alassio.

 

"Non mi stancherò mai di ringraziare oltre al Comune e alla Marina di Alassio - conclude Pogliano - gli amici e partner privati come Home Partner Consulting,  il Frantoio Armato,  ma anche il Residence Le Terrazze, il Ristorante Gramsci, la Pasticceria Canepa, le Cantine Bersano e Gill che ci hanno aiutato a fare di questi eventi un'esperienza indimenticabile per tutti quelli che vi hanno preso parte".

Classifiche provvisorie a questo LINK.


Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium