/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 18 marzo 2019, 13:01

Linee guida per la realizzazione di interventi di contrasto alla dispersione scolastica e formativa

L’intervento mobiliterà risorse per 1.500.000 euro a valere sul Programma Operativo Regionale FSE 2014 – 2020 della Liguria.

Linee guida per la realizzazione di interventi di contrasto alla dispersione scolastica e formativa

La Giunta regionale ha approvato con delibera lo schema di avviso “Interventi di contrasto alla dispersione scolastica e formativa attraverso attività di inserimento e reinserimento nel sistema di istruzione e formazione – 2019”.
L’intervento mobiliterà risorse per 1.500.000 euro a valere sul Programma Operativo Regionale FSE 2014 – 2020 della Liguria.

Le finalità dell’avviso sono le seguenti:

• facilitare l’emersione e la partecipazione attiva a esperienze formative di giovani dai 16 ai 24 anni (25 non compiuti) residenti nel territorio ligure che hanno precocemente abbandonato gli studi e che rischiano di diventare cronicamente “invisibili” per le istituzioni;
• favorire attraverso interventi propedeutici sostenibili, diversificati e personalizzati il loro rientro nei circuiti dell’istruzione e della formazione già attivi nel territorio;
• sviluppare e potenziare reti tra gli attori pubblici e privati del sistema educativo e sociale regionale attraverso forme di collaborazione che promuovano il protagonismo dei giovani e creino, al tempo stesso, un sistema stabile ed efficiente di opportunità utili all’inserimento e reinserimento formativo dei giovani, riducendo progressivamente, per tale via, i rischi di grave esclusione sociale;
• stimolare attraverso le reti la costruzione di percorsi fondati su nuovi metodi e su più solide capacità di rispondere alla domanda di cittadinanza formativa di cui i giovani destinatari sono naturalmente portatori;
• promuovere contestualmente la costruzione e la modellizzazione di percorsi/interventi innovativi che affianchino l’offerta ordinaria e che stimolino la possibilità di intercettare in futuro un’utenza aggiuntiva.

L’intervento ha l’obiettivo di finanziare azioni volte all’individuazione di giovani che abbiano abbandonato i percorsi di istruzione e formazione e al loro coinvolgimento in esperienze personalizzate di rientro nel sistema di istruzione e formazione professionale o, comunque, in un contesto di risocializzazione.

Pertanto la Regione ha ritenuto porre quali azioni prioritarie dell’intervento:

1. l’individuazione e il coinvolgimento dei giovani dispersi;
2. la rapidità ed efficacia dell’inserimento del giovane in uno o più percorsi tra loro cumulabili e/o integrabili, una volta che questi sia stato intercettato e “ascoltato”;
3. la modularità dei percorsi basati, tendenzialmente, su unità formative e su saperi e competenze riconoscibili, attestabili e certificabili;
4. l’articolazione dei percorsi fondati sulla sostenibilità interna ed esterna degli stessi, capaci di scongiurare la polverizzazione geografica e territoriale dell’offerta e di costruire per il destinatario opportunità effettive di integrazione di esperienze.

Per il raggiungimento di tali finalità è stato quindi predisposto questo avviso per il finanziamento di almeno un’operazione per ambito territoriale, per un totale di cinque sull’intero territorio regionale, da concludersi entro un anno dall’avvio delle attività.

Sarà compito dell’Agenzia ALFA Liguria emanare, entro venti giorni dall’approvazione della delibera di Giunta, l’avviso pubblico preparato dalla Giunta stessa.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium