/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 19 marzo 2019, 11:37

Il Comune di Mioglia adotta la tecnologia VoIP per la telefonia

La nuova tecnologia VoIP, oltre a garantire una netta riduzione dei costi, permetterà di usufruire di numerosi servizi aggiuntivi e di una maggiore flessibilità.

Il Comune di Mioglia adotta la tecnologia VoIP per la telefonia

Si evolve la telefonia per il Comune di Mioglia, con vantaggi sia per le finanze pubbliche che per la qualità del lavoro degli uffici della Pubblica Amministrazione.

Dopo quasi due anni di studi e di analisi, il Comune ha infatti deciso di adottare una soluzione Voice Over IP completamente svincolata dalla linea fissa tradizionale, allineandosi così alle più moderne tecnologie attualmente disponibili nell’ambito della telefonia.

La grossa difficoltà per l’Ente è stata quella di trovare una formula affidabile per poter effettuare questo salto tecnologico ottenendo allo stesso tempo una consistente riduzione dei costi, in un territorio dove ancora nessun gestore di linea fissa fornisce un servizio ADSL di qualità soddisfacente.

Prima dell’introduzione del VoIP, infatti, il Comune era dotato per la telefonia di due canali ISDN e di un centralino risalente agli anni ’90, soggetto a rotture e malfunzionamenti sempre più frequenti.

Il costo sostenuto annualmente superava i 1900 euro, esclusi i costi variabili della manutenzione, a fronte di un consumo per le telefonate inferiore ai 500 euro.

Il primo approccio tentato dall’Amministrazione è stato quello di richiedere al gestore della linea fissa una riconversione del centralino ISDN verso un più moderno centralino VoIP, con la rimozione dei due canali ISDN e la loro sostituzione con una linea ADSL. Dopo una serie di verifiche tecniche è emerso però che tale modifica non era attuabile: la centrale di Mioglia può erogare una connessione con velocità massima di 640 Kbps, insufficiente per utilizzare il servizio! Si pensi, a titolo di paragone, che una linea ADSL FTTC, attualmente disponibile in quasi tutti i centri urbani, raggiunge velocità fino a 100 Mbps: ovvero 160 volte più veloce! Fortunatamente il territorio di Mioglia è coperto da oltre 10 anni con servizi “fixed wireless” di diversi operatori, che il Comune utilizza abitualmente per la sua operatività. Tali connessioni sono in grado di raggiungere velocità di oltre 30 Mbps, paragonabili a quelle di un’ADSL tradizionale, ampiamente sufficienti per erogare un servizio VoIP di qualità soddisfacente.

Per tale motivo l’approccio adottato dall’Amministrazione è stato quello di scegliere una soluzione VoIP basato sulla linea Internet “fixed wireless” già in dotazione al Comune, senza quindi aggiungere ulteriori aggravi per l’acquisto di altri servizi Internet. Il risultato è stato il contenimento della spesa annua per la telefonia a soli 1100 euro/anno, ovvero oltre il 40% in meno dei costi precedentemente sostenuti.

La nuova tecnologia VoIP, oltre a garantire una netta riduzione dei costi, permetterà di usufruire di numerosi servizi aggiuntivi e di una maggiore flessibilità. Il nuovo centralino VoIP, inoltre, richiederà una minore manutenzione, portando quindi ad una riduzione dei costi di riparazione che venivano sostenuti per il mantenimento del precedente centralino.

Questa operazione dimostra nuovamente come l’adozione di nuove tecnologie consenta una riduzione dei costi ed il miglioramento dei servizi e si colloca nell’ambito del programma di riduzione della spesa pubblica con soluzioni smart messo in atto dall’Amministrazione Doglio negli ultimi 5 anni, il cui esempio più eclatante è stato il cospicuo risparmio ottenuto con la sostituzione totale dell’illuminazione pubblica con tecnologia LED.

Il nostro Comune si dimostra nuovamente virtuoso nella gestione della spesa pubblica, evidenziando ancora una volta come la gestione dei piccoli Enti, se effettuata in modo oculato ed attento, possa portare a benefici ed ottimizzazioni di notevole entità, generando risparmi anche su aspetti che spesso negli Enti di maggiore dimensioni vengono trascurati. Se questo modello di gestione attenta alla riduzione degli sprechi, perseguito dalla nostra Amministrazione durante tutto il proprio mandato, venisse applicato su larga scala, si potrebbe ottenere una notevole riduzione della spesa pubblica nazionale.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium