/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 21 marzo 2019, 08:00

Cannabis terapeutica: quali sono gli effetti?

Studi scientifici hanno dimostrato come il CBD sia un antidolorifico naturale

Cannabis terapeutica: quali sono gli effetti?

La cannabis terapeutica è un prodotto sempre più apprezzato in ambito medico, grazie ai suoi effetti positivi sul benessere psicofisico delle persone. Il CDB è una sostanza distribuita in maniera legale e accettata dalla comunità scientifica per via della sua azione sul sistema immunitario, senza provocare danni o rischi a livello celebrale. Viene utilizzato da gente comune per migliorare il proprio benessere, da sportivi per potenziare il proprio corpo e da persone affette da malattie croniche che desiderano alleviare dolore e ridurre l'affaticamento.

Analgesico Naturale

Studi scientifici hanno dimostrato come il CBD sia un antidolorifico naturale, utile nel trattamento da esempio della fibromialgia, grazie ad un effetto immediato sulla trasmissione neuronale nei percorsi del dolore.

Svolgendo inoltre un ruolo antinfiammatorio è uno strumento terapeutico che si sta facendo strada nel trattamento dei disturbi infiammatori e autoimmuni. Gli effetti del CBD di Enecta, azienda di distribuzione della Canapa legale, vanno proprio in questa direzione, trattando in prima istanza il dolore e le infiammazioni. Distribuito in vari formati e diverse tipologie, aiuta efficacemente nel trattamento di diverse patologie relative principalmente al dolore, tra le quali possiamo aggiungere anche l'artrite rematoide.

Offre infatti sollievo dal dolore articolare e dal gonfiore, proteggendo le articolazioni da una successiva progressione. L'azione diventa efficace dopo sole 5 settimane.

Antinfiammatorio

Oltre al potere antidolorifico, il CBD è anche utilizzato per la riduzione delle malattie infiammatorie croniche intestinali, come la sindrome dell'intestino irritabile. É stato dimostrato infatti che riduce la gravità dell'infiammazione grazie all'attivazione dei recettori PPAR – gamma.

Il disturbo colpisce molte persone, anche in condizioni di salute buone. L'utilizzo della sostanza potrebbe quindi risolvere un fastidio importante senza terapie più incisive e magari non completamente efficaci.

Ansiolitico e Antistress

L'utilizzo del cannabidiolo sta dimostrando una riduzione dell'ansia in pazienti affetti da distrurbo di ansia sociale, intervenendo in maniera efficace ad esempio negli attacchi di panico, nel disturbo ossessivo compulsivo e nel trattamento dello stress post traumatico. Uno studio che risale al 2011, ha evidenziato come su 24 pazienti, il CBD abbia ridotto l'ansia ed il disagio in maniera significativa prima di un'apparizione pubblica.

Diffusione della Canapa Legale

La diffusione degli shop di Canapa legale è in aumento in tutta Italia. Anche in città come Savona c'è stato un proliferare di queste attività, dimostrando un'attenzione crescente per questo tipo di prodotti. Il mercato sembra proliferare anche in provincia, con un sostanziale aumento delle richieste.

Questo esplosione di richieste è sicuramente dovuta ad una maggiore informazione sugli effetti benefici del CBD, prodotto non psicoattivo, facendo in modo che le persone si sentissero più libere di sperimentarlo per trattare disturbi nella vita quotidiana, come l'insonnia, l'ansia e lo stress. Un dato importante questo sia per lo sviluppo di questo business sia per un'apertura da parte di tutti a valutare sostanze naturali diverse per la cura di uno stato di sofferenza fisica e psicologica. Potrebbe aprire le porte ad un mercato che in futuro potrà essere perfettamente collaterale all'utilizzo di altri medicinali naturali.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium