/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 21 marzo 2019, 09:56

"Internazionalizzazione delle aziende in rete": scopriamo insieme l'economia collaborativa a Finalborgo

Il 2 aprile nel Complesso di Santa Caterina un importante convegno ideato e promosso dalle organizzazioni internazionali BNI (Business Network International) e Asentiv

"Internazionalizzazione delle aziende in rete": scopriamo insieme l'economia collaborativa a Finalborgo

Si terrà il 2 aprile a partire dalle ore 18:00 presso i Chiostri di Santa Caterina a Finale Ligure l’evento intitolato  “Internazionalizzazione delle Aziende in Rete: sviluppo di business locali oltre le frontiere”, ideato e promosso dalle organizzazioni internazionali BNI (Business Network International) e Asentiv. L’ingresso è gratuito, ma i posti sono limitati, per cui si invitano tutte le persone interessate a registrarsi gratuitamente on line al link: https://www.ibcard.biz/service/elencoeventi.php?evento=728

Così i due brand descrivono l’obiettivo comune che caratterizza l’evento: “Miriamo a creare la comunità imprenditoriale locale necessaria per permettere ad un territorio di fiorire e di cogliere opportunità nuove.

Questo significa da una parte fervore imprenditoriale e desiderio di sviluppare progetti di ampio respiro che vadano oltre sé stessi per impattare sul territorio e le generazioni future, e dall’altra capacità di creare economia collaborativa, ovvero unirsi in rete e collaborare insieme per diventare partner strategici per importanti realtà in ambito internazionale.

Alla base delle nostre organizzazioni c’è la sana filosofia del GiversGain, dare e ricevere, per la crescita propria e del sistema”.

Di tutto questo e di molto altro parliamo nella nostra intervista con Barbara Raso, Director BNI e curatrice dell’evento finalese.

Partiamo dal presupposto fondamentale: che cosa significa oggi ‘fare rete’ per BNI e Asentiv?

“Noi ci occupiamo di economia collaborativa: scambiarsi referenze tra imprese per valorizzarsi a vicenda e crescere, in modo costruttivo e positivo tutti insieme. Noi vogliamo dedicare questo evento a chi ha un prodotto o un servizio da valorizzare e promuovere. La Liguria è ricca di realtà di eccellenza in vari settori e nel corso di questo incontro presenteremo storie di successo, porteremo testimonianze di chi ha intrapreso un percorso di valorizzazione, ne esploreremo le metodologie per scoprire tutti insieme i segreti di una promozione vincente”.

Perché proprio Finale Ligure?

“Perché logisticamente è in una validissima posizione strategica, un ottimo crocevia tra le aree d’azione sulle quali ci stiamo concentrando in modo decisivo in questo momento: il Savonese, la Piana Ingauna, la Val Bormida, la provincia di Cuneo immediatamente alle spalle del Finalese e tutto l’Imperiese fino al confine con la Francia”.

Se parliamo di storie di successo e di grande promozione a Finale, ma oggi in realtà in tutto il Ponente Ligure, vengono immediatamente alla mente due riferimenti: il turismo sportivo legato all’outdoor e l’enogastronomia. Saranno presenti queste tematiche nel convegno?

“Confermo, è esattamente così: tra gli interventi dei molti ospiti in programma non potranno mancare i riferimenti e i collegamenti al fenomeno outdoor finalese, un brand oggi preso a modello di riferimento in tutto il mondo. Ma non solo questo: avremo le testimonianze di numerose PMI (Piccole-Medie Imprese) che, inizialmente nate in modo molto artigianale e a gestione familiare, hanno saputo conquistare il mercato con prodotti d’eccellenza che ben rappresentano i nostri comprensori: l’olio, il vino, il pesto e molto altro”.

Quanto conta oggi l’estero?

“In un mondo sempre più ‘global’ è fondamentale arrivare ovunque. La Liguria e il Piemonte sono a due passi dalla Francia e per questo motivo avremo ospiti al nostro incontro anche degli imprenditori francesi che condivideranno storie molto simili, sotto tanti aspetti, a quelle vissute nelle nostre realtà”.

A proposito di ospiti: possiamo già avere qualche anticipazione?

“Siamo onorati di poter annunciare che il convegno vedrà la presenza di due figure di vertice importanti: si tratta di Dario Castagna - Master Franchisee Asentiv Italia e di Monica Passini - Executive Director BNI. Entro breve però sveleremo il programma completo degli interventi”.

Dopo il 2 aprile tornerete a Finale Ligure?

“Ci auguriamo di sì, perché l’accoglienza è stata meravigliosa, da parte del Sindaco, dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo, di tutte le Categorie coinvolte. Abbiamo trovato persone attente, disposte ad ascoltarci e molto aperte al dialogo. Tutto ciò si rispecchia pienamente nella filosofia di economia collaborativa alla base del nostro Gruppo”.

Chiunque desiderasse ulteriori informazioni può contattare Barbara Raso (3382105685) o Marco Franceschini (3203546203). Per registrare la propria partecipazione all’evento, lo ricordiamo: https://www.ibcard.biz/service/elencoeventi.php?evento=728

 

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium