/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 21 marzo 2019, 10:51

Albenga celebra la "Giornata della memoria e dell’impegno". Cangiano: "A Don Ciotti farò vedere le fotografie di questa importante iniziativa (FOTO e VIDEO)

In piazza presenti i bambini dell'Istituto Comprensivo 1 di Albenga e l'Amministrazione

Albenga celebra la "Giornata della memoria e dell’impegno". Cangiano: "A Don Ciotti farò vedere le fotografie di questa importante iniziativa  (FOTO e VIDEO)

Oggi ricorre la “Giornata della memoria e dell’impegno” e l’Istituto Comprensivo 1 di Albenga ha organizzato alcuni momenti di riflessione  con i bambini e le istituzioni.

Dal 1996 il primo giorno di primavera, il 21 marzo, l’associazione Libera, fondata da don Ciotti, celebra la “Giornata della memoria e dell’impegno” in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie, approvata con voto unanime dalla Camera dei deputati.

Il Comprensivo 1 Albenga, prende parte da anni alle manifestazioni organizzate da Libera, per sancire l’impegno della nostra scuola a sviluppare una cittadinanza attiva dei nostri alunni. Quest’anno cogliendo il suggerimento dell’associazione, si è creato un “Luogo di memoria” anche sul territorio.

In piazza IV novembre ad Albenga è stato organizzato un presidio per offrire “Spunti di riflessione” ai passanti con “Pietre d’inciampo”. I ragazzi della secondaria di primo grado, dopo aver sistemato sul selciato pietre d’inciampo, hanno condiviso con i concittadini riflessioni sull’importanza della legalità e sul rispetto dei diritti. Hanno offerto, inoltre, foglietti che riportano una frase simbolo che ricorda il sacrificio di alcune vittime innocenti di mafia, ma si rifletterà anche sul fenomeno del femminicidio, delle discriminazioni, delle disuguaglianze.

Nel corso della mattinata sono stati distribuiti, inoltre, gli articoli della nostra Costituzione per verificare insieme il raggiungimento di quei diritti sanciti nell’ormai lontano 1948.

I bambini della scuola elementare, poi, sono partiti dall’albero Falcone messo a dimora nel cortile della scuola lo scorso anno, raggiungendo i più grandi per consegnare ed esporre i loro lavori, a dimostrazione che non è mai troppo presto per parlare di legalità e di diritti.

Presenti il Sindaco Cangiano e Maurizio Arnaldi Consigliere alla Pubblica Istruzione ai quali presenteremo le nostre riflessioni, i bisogni, i desideri e le speranze per un mondo più giusto.

Afferma Mara Grossi vicepreside dell'istituto comprensivo: "Per noi era importante avere qui l'amministrazione comunale e le istituzioni. Credo che si stia lavorando per le nostre generazioni."

Il sindaco Cangiano: "Oggi ricordiamo tutte le vittime della mafia, non solo i nomi più conosciuti come Falcone e Borsellino che sapevano di poter perdere la vita, ma anche le persone meno note. Questo giorno è nato per questo. Oggi è anche la giornata dell'impegno che è ancora più importante. Il pensiero di queste vittime ci fa capire che dobbiamo fare qualcosa. Fare qualcosa vuol dire informarsi, non considerare la mafia come qualcosa di insuperabile e capire che può essere presente in ogni posto. Tutte le mafie e Don Ciotti  dice sempre che la mafia non è più quella dei film, ma è radicata in molti settori. E' necessario parlarne e avere questa cultura. Domani Don Ciotti riceverà ad Albenga la Fionda di Legno e vorrei portare a Don Ciotti una foto nostra per fargli vedere che ad Albenga abbiamo fatto una iniziativa importante. Credo che tutto questo possa essere apprezzato e che sarà il messaggio di benvenuto migliore per lui". 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium