/ Eventi

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 21 marzo 2019, 13:14

Cairo, la scuola Patetta presenta la mostra d'arte "La banalità del mare"

La mostra, che si propone in esclusiva agli studenti delle scuole, sarà allestita negli spazi disponibili dell’edificio scolastico, in particolare nelle aule.

Cairo, la scuola Patetta presenta la mostra d'arte "La banalità del mare"

L'Istituto Istruzione Superiore Federico Patetta di Cairo Montenotte da lunedì 25 marzo a mercoledì 3 aprile 2019 presenta “La banalità del mare” (sculture- dipinti- fotografie).

Una mostra d’arte per la scuola e una conferenza con la partecipazione di ex richiedenti asilo con opere di Claudio Carrieri e le fotografie di Aldo Grattarola 

La mostra, che si propone in esclusiva agli studenti delle scuole (le opere non sono in vendita), sarà allestita negli spazi disponibili dell’edificio scolastico, in particolare nelle aule.

Obiettivo è creare un contatto diretto fra studenti e opere, eliminando la mediazione di gallerie o musei come luoghi privilegiati per fruire l’arte. - In occasione della chiusura della mostra è previsto un incontro/conferenza cui parteciperanno anche alcuni richiedenti asilo.

Per gli studenti dell’Istituto, si terrà una conferenza dedicata al tema affrontato dalla mostra e alla funzione dell’arte nella società contemporanea.

Nell'Aula Magna dell’Istituto, mercoledì 3 aprile alle ore 10,30, interverranno: - Dirigente Scolastica - Cristina Gamberini (storica dell’arte) - Migrantes (Ufficio Pastorale) - Gabriele Mina (Antropologo) - Emergency (Associazione) - Stefania Druetti (referente CGIL per l’immigrazione) - Sadjo Conatè (ex titolare di permesso umanitario) - Bah Mamodou (OSS) - Claudio Carrieri (artista).

Questa mostra, che sarà itinerante, si propone alla Scuola Pubblica, per sensibilizzare le persone circa l’importanza dell’arte come protagonista del dibattito civile in merito a attuali, rilevanti problematiche sociali, ma anche per affermare l’imprescindibilità del metodo artistico nella conoscenza.

Si tratta di opere: quadri, sculture, fotografie (le foto sono di Aldo Grattarola) dedicate al mare e alla tragedia dei migranti, che muoiono nel Mediterraneo. 

La mostra comprende un grande trittico, di cui, in seguito, si proporrà l’acquisto attraverso un crowdfunding, al fine di collocarlo in una scuola. L'intero ricavato della vendita del trittico sarà devoluto a Programma Italia di Emergency, ambulatori per offrire assistenza socio sanitaria a migranti e italiani in stato di bisogno.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium