/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 21 marzo 2019, 20:07

Albenga 2019, Fabio Aicardi si candida a sostegno di Diego Distilo

"Da commerciante albenganese dico che Albenga non può e non deve rimanere al palo" commenta Aicardi

Albenga 2019, Fabio Aicardi si candida a sostegno di Diego Distilo

 

Fabio Aicardi, figlio di Silvio, ex sindaco di Testico, scende in campo al fianco di Diego Distilo. "Era una domenica, mi chiama l’amico Diego e mi dice “Fabio sto facendo una lista ad Albenga di persone comuni, persone del popolo, dai vieni con noi - commenta Aicardi - Ci vediamo, do un’occhiata ai nomi, vedo persone come me, persone senza padri padroni senza i 'poteri forti' dietro e dico 'dai proviamoci'".

"Da commerciante albenganese dico che Albenga non può e non deve rimanere al palo, abbiamo un centro storico che è una perla, un centro commerciale invidiabile, un cinema multisala, spiagge, bar, ristoranti e molto altro e nonostante questo, le persone da noi fanno solo il “mordi e fuggi” per la spesa, il cinema e poco altro e poi si spostano di nuovo nei paesi limitrofi". 

"Dobbiamo offrire di più, quel qualcosa che per la famiglia che viene a fare la spesa, non torni a casa propria subito dopo, ma poi vada al bar per l’aperitivo, al ristorante per la cena facendo anche una passeggiata in sicurezza nella Nostra città, portando i figli o i nipoti ad un parco pulito e decoroso e poi infine al cinema, ma tutto questo ad Albenga e non altrove - prosegue - Bisogna che oltre al turismo classico estivo e festivo si offra alla gente di venire e vivere Albenga come succede altrove con iniziative, manifestazioni, feste per bambini e altro, molto altro". 

"Bisogna ripopolare tutte quelle vetrine chiuse coi cartelli affittasi e vendesi ogni due per tre agevolando nuove aperture da parte di giovani e meno giovani che vogliano mettersi in gioco dandogli almeno una speranza che oramai sta venendo a mancare. Ad Albenga non manca nulla abbiamo uscita autostradale, stazione dei treni, Aurelia bis tutto per essere noi il centro del mondo è solo da riqualificare, valorizzare e rifar crescere - conclude - E ricordiamo da riportare l’ospedale dove compete avendo una struttura adeguata, riportare la fiducia anche a chi vive nelle frazioni troppo spesso dimenticate, riportare sicurezza con sorveglianza adeguata, riportare il quartiere di Vadino al posto che gli compete, essere parte vera di Albenga e non la periferia troppo spesso dimenticata". 

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium