/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 24 marzo 2019, 10:02

Sfida a 4 a Varazze per le prossime comunali: l’amministrazione Bozzano nel mirino

Il primo cittadino uscente se la dovrà vedere contro Enrico Caprioglio, Massimo Lanfranco e Antonio Ghigliazza

Sfida a 4 a Varazze per le prossime comunali: l’amministrazione Bozzano nel mirino

Sarà una sfida a 4 per le prossime elezioni comunali di fine maggio a Varazze.

Il sindaco uscente Alessandro Bozzano con la sua lista “Essere Varazze” verrà sfidato da Enrico Caprioglio con “Patto per Varazze”, Massimo Lanfranco candidato del Movimento 5 Stelle e l’ex primo cittadino Antonio “Tunittu” Ghigliazza.

Al centro delle prime fasi di questa campagna elettorale, le accuse rivolte principalmente dai pentastellati a Bozzano per i suoi appoggi politici. L’attuale sindaco, ex Partito Democratico, in questa tornata elettorale sarà sostenuto dagli arancioni del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, da una parte della Lega e del Pd e sul tema proprio Bozzano ha voluto specificare alcuni aspetti: “Sono un uomo uscito dai partiti politici, c’è un gran bisogno di civicità, se ci appoggiano vuol dire che Bozzano o è bravo o ha amministrato bene, però se vogliono venire con noi devono sottostare alle idee della lista civica. La politica è fatta di scelte”.

Nel primo incontro pubblico di presentazione, l’architetto Caprioglio, fratello del sindaco di Savona Ilaria, ha confermato di non volere nessun appoggio politico, anche se ha il sostegno di Andrea Valle e Gianantonio Cerruti, volti di Forza Italia e anche su questo tema Bozzano è un fiume in piena: “Le categorie non svolgono il loro ruolo e Caprioglio è il candidato proprio di queste categorie. Possono porsi utilmente a disposizione ma non fare i partiti politici”.

Da parte loro il M5S e Caprioglio non stanno a guardare: i primi con un fact cheecking online stanno setacciando punto per punto il programma del 2014 del sindaco uscente a cominciare dal ciclo dei rifiuti, l’ambiente e il turismo, il bilancio, la scuola e la passeggiata di Levante; il secondo invece sta puntando sulla discarica della Ramognina, la stazione varazzina, la pulizia e la raccolta differenziata, la viabilità e i parcheggi.

Il quarto incomodo, l’avvocato Ghigliazza, ultimo in ordine di annuncio della candidatura, ha già vissuto l’esperienza amministrativa per un quinquennio dal 2004 al 2009.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium