/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 27 marzo 2019, 18:35

Albenga, "solo" 15 mila euro per i danni della mareggiata. Zanelli: "Appena 2 realtà hanno chiesto i risarcimenti"

La segnalazione da alcuni gestori di stabilimenti balneari ingauni. La spiegazione di Zanelli: "Altre opere sono state finanziate in altri modi. Siamo pronti ad iniziare la stagione come gli altri anni fermo restando la necessità di finanziare la realizzazione di scogliere e moli per tutelare le nostre spiagge".

Albenga, "solo" 15 mila euro per i danni della mareggiata. Zanelli: "Appena 2 realtà hanno chiesto i risarcimenti"

La stagione turistica è alle porte e gli stabilimenti balneari si stanno preparando per accogliere i turisti. Una stagione che, però, parte con alcune difficoltà date dagli eventi calamitosi dello scorso ottobre e dalle mareggiate successive.

Sul territorio, però, grazie all’immediato intervento della Regione sono arrivati più di 205 milioni di euro ripartiti fra 150 comuni liguri per oltre 800 interventi di manutenzione e ripristino e per interventi strutturali di difesa del suolo (LEGGI QUI).

Ad Albenga, però, sono arrivati “solamente” 15.000 euro per le somme urgenze del 29/30 ottobre per i danni causati dalla mareggiata fatto che ha “scontentato una parte di gestori di stabilimenti balneari.

Ma come stanno le cose? Abbiamo chiesto Lodovico Gerardo Zanelli rappresentante dei balneari di Albenga che afferma: “La cifra stanziata per tutto il territorio ligure è ingente e dicono che andrà a coprire il 75% dei danni subiti. Ad Albenga sono arrivati 15 mila euro che, rispetto ad altre realtà limitrofe non è molto, tuttavia a fare richiesta di risarcimento sono state solo due realtà: l’Essaouira e uno stabilimento a Vadino”.

“Per il resto ci stiamo ‘leccando le ferite’ ma, a parte alcuni stabilimenti che sono un po’ in sofferenza, credo che la stagione inizierà regolarmente e che per Pasqua saremo in grado di accogliere i turisti che verranno ad Albenga come gli altri anni” spiega.

Ci sono poi interventi, come quello del molo de “Lo Scoglio” sui quali si sta intervenendo attraverso un altro finanziamento ed attualmente si sta lavorando alacremente in quella zona. Certo è che interventi sulle scogliere e sui moli sono importantissimi per le nostre spiagge e speriamo che, anche in futuro si continui a valutare la possibilità di finanziare questo genere di opere in modo da poter dare una offerta turistica migliore ai turisti che, si sa, vengono a prendere il sole, ma che, la sera, si riverserebbero in Città” conclude Zanelli.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium