/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 29 marzo 2019, 08:03

Riapre la pesca "sportiva", l'Enpa: "Vista la grave e prolungata siccità, Regione e Comune di Osiglia dovrebbero sospendere l'attività"

La fauna ittica è in grave difficoltà e sarebbe ingiusto e vergognoso, nell’attuale situazione, che venga catturata ed uccisa senza via di fuga e con l’estrema facilità dovuta al ridimensionamento dei bacini

Foto comunicato stampa

Foto comunicato stampa

 

Domenica 31 marzo si dovrebbe aprire la pesca “turistica” nel lago di Osiglia. O no? I volontari della Protezione Animali usano fiduciosi il condizionale perché, vista la grave e prolungata siccità, la Regione per tutte le altre acque ed il Comune di Osiglia, dovrebbero sospendere l’attività, anche in base all’articolo 19, comma 1, della vigente legge regionale.

A scanso di equivoci e “dimenticanze” l’Enpa ha inviato nei giorni scorsi ai due enti un fax in cui richiama gli adempimenti previsti dalla legge e sollecita l’adozione di azioni conseguenti, non ultima quelle di organizzare polizia regionale e gestori della riserva turistica, nei limiti del possibile, per effettuare “il recupero ed il trasferimento in acque correnti della fauna ittica rimasta imprigionata in pozze e stagni”.

La fauna ittica è infatti in grave difficoltà e sarebbe ingiusto e vergognoso, nell’attuale situazione, che venga catturata ed uccisa senza via di fuga e con l’estrema facilità dovuta al ridimensionamento dei bacini.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium