/ Pietrese

Pietrese | 31 marzo 2019, 12:22

#Luogosicuro a Pietra Ligure una grande manifestazione di piazza dedicata al soccorso pubblico in tutti i suoi colori

La Lamborghini ed il Pullman Azzurro della Polizia e molto altro per la gioia di grandi e piccini e per entrare in contatto con chi, ogni giorno, si adopera per la sicurezza.

#Luogosicuro a Pietra Ligure una grande manifestazione di piazza dedicata al soccorso pubblico in tutti i suoi colori

Una giornata che sta regalando grandi emozioni quella di oggi a Pietra Ligure per #Luogosicuro, la manifestazione che presenta il Soccorso Pubblico in tutti i suoi Colori.

L'evento è stato ideato ed organizzato da A.L.M.A. Antincendio  e dall’Associazione Facciamo Centro di Pietra Ligure in collaborazione con il Comune di Pietra Ligure. Patrocinato dalla Provincia di Savona, dalla Regione Liguria e dai Comuni di Laigueglia, Albenga, Cairo Montenotte, Albisola Superiore, Zuccarello, Tovo San Giacomo, Stella, Cosseria, Giustenice, Bormida, Loano, Andora, Borghetto Santo Spirito, Toirano, Pallare, Altare, Calizzano, Onzo, Roccavignale e Nasino.

Ricordiamo che oggi, domenica 31 marzo, sarà una grande festa di piazza fino alle 18.00, presso il Centro Storico ed il Lungomare di Pietra Ligure, saranno allestiti gli stand di Vigili dei Fuoco, Polizia Stradale, Carabinieri, Carabinieri Forestali, Guardia di Finanza, Guardia Costiera, Croce Rossa Italiana, Polizia Locale di Pietra Ligure, Coordinamento Provinciale di Protezione Civile, A.I.B., Soccorso Alpino, Unità Cinofila, Misericordia, P.A. Pietra Soccorso, Associazione Maia, CEA Truck (laboratorio mobile antincendio), Indiveri Crash Test e ALMA Antincendio.

Gli spazi espositivi sono allestiti nel centro storico  e sul Lungomare. Le vie coinvolte saranno, da Levante a Ponente: Via Matteotti, Piazza Castellino, Piazza Castello, Via Garibaldi, Piazza San Nicolò, Via G.B. Montaldo, Piazza Martiri della Libertà e Piazza Vittorio Emanuele II. Sul Lungomare sarà interessata la zona pedonale di Lungomare XX Settembre.

Presso gli stand sono programmate attività dimostrative e informative. La giornata è dedicata al soccorso pubblico con dimostrazioni operative dei vari reparti, rappresentazioni reali di situazioni di pericolo, rassegna di mezzi e attrezzature necessarie per la gestione delle emergenze, simulatori di Crash Test ed una grande area allestita dai Vigili del Fuoco che vedrà al suo interno “Pompieropoli”.

Il programma area per area del 31 di marzo:

Zona Levante – Via Matteotti

Presso lo stand dedicato ai CARABINIERI ci sarà anche un’area dedicata alla Specialità FORESTALE e un’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento e divise; con l’Esercitazione “protocollo di autosoccorso in valanga”, inoltre si svolgerà l’incontro dal titolo “Meteomont servizio nazionale di previsione neve e valanghe”, attività didattiche  dal tema “Prevenzione e repressione delle violazioni compiute in materia di incendi boschivi”  e la presenza di  un equipaggio radiomobile.

Presso lo stand dedicato alla GUARDIA DI FINANZA è prevista l’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento e divise.

In Piazza Castellino ci sarà l’area dedicata alla POLIZIA STRADALE con l’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento, divise e automezzi.

In Piazza Castellino la POLIZIA LOCALE di Pietra Ligure allestirà uno spazio con l’esposizione di dotazioni e attrezzature di interesse per la Sicurezza Stradale e due mezzi d’eccezione: La Lamborghini ed il Pullman Azzurro. Sarà un’esperienza unica per i visitatori che potranno vedere questi di mezzi unici e di interesse collettivo.

Sempre in Piazza Castellino lato nord la GUARDIA COSTIERA allestirà uno spazio espositivo con dotazioni di soccorso/equipaggiamento e divise. Inoltre ricordiamo, come già citato prima, che, presso lo specchio d’acqua tra la spiaggia delle barche ed il molo, si svolgerà un’esercitazione/dimostrazione sempre a cura della Guardia Costiera in collaborazione con la Croce Rossa Italiana.

Presso Piazza San Nicolò e Via G.B. Montaldo i Vigili del Fuoco allestiranno un grande spazio dedicato all’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento, divise ed automezzi; inoltre ci sarà l’esercitazione della  Scala Controventata, l’esercitazione con la bombola GPL e la Simulazione di un incidente stradale in collaborazione con Pietra Soccorso.

Sempre in Piazza San Nicolò sarà allestita per i più piccoli l’area denominata POMPIEROPOLI dove tutti i bambini diventeranno per un giorno  Vigili del Fuoco.

Che cos’è una scala controventata?

Si tratta di una scala italiana, tenuta da delle funi anziché essere appoggiata a parete.

La scala è composta da 4 pezzi, una base, due “intermedi” e una “cimetta” per una misura complessiva di 10 mt e 33 cm, per un peso di circa 55 kg.

Una volta posizionata sul luogo desiderato, i vari pezzi si incastrano tra di loro e si assicurano delle funi che serviranno a garantire la stabilità.

A questo punto con un lavoro di squadra si procede a portare la scala in posizione perpendicolare al terreno, due Vigili del Fuoco rimarranno alla base, mentre altri 4 si posizioneranno alle funi e, spostandosi agli angoli, dovranno garantire la giusta tensione alle funi per far si che la scala rimanga in piedi e che sia facilmente scalabile.

Una volta che la scala sarà stabile e tutti i Vigili del Fuoco sicuri si potrà procedere alla salita sulla scala, scavalcarla per poi scendere dalla parte opposta.

Sempre in Piazza San Nicolò sarà allestito  lo spazio CEA TRUCK.

Dalle piste della Formula 1 a Pietra Ligure per #Luogosicuro

Si tratterà di uno spazio con simulazione di impianto automatico ad acqua di spegnimento (sprinkler). Ogni prova avrà una durata di 15 minuti.

Inoltre l’area prevede l’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento e divise SQUADRA CORSE LEONI CEA. L'obiettivo primario della loro azione è lo spegnimento delle fiamme ed è lo scopo per il quale si migliorano costantemente. Sono poi attrezzati per la decarcerazione del pilota, qualora rimanga incastrato nella vettura.

Il truck è dotato di sala video interna con video educativi sulla prevenzione incendi. Inoltre il pubblico potrà vedere l’esposizione di tipologie di attrezzatura di materiale antincendio tra le quali: ESTINTORI, IDRANTI, PORTE ANTINCENDIO, EVACUATORE DI FUMO, LANCE ANTINCENDIO.

Il CEA Truck ospita anche il museo dell’ antincendio.

Che cos’è il CEA Truck?

Si tratta di un camion attrezzato per la formazione mobile, con un'aula didattica e con un laboratorio dove sono installati tutti i principali dispositivi per la sicurezza e l'antincendio.

Nella parte interna si potrà prendere visione delle varie tipologie di porte tagliafuoco, uscite di sicurezza, dispositivi di apertura.

Nella parte esterna nella zona posteriore del truck, invece sono posizionate varie tipologie di valvole sprinkler del tipo, a umido, a secco e a pre-azione. Ad intervalli concordati, grazie ad apposita struttura posizionata su “americana” verranno messe in esercizio e fatte funzionare le diverse tipologie di teste sprinkler e valvole, consentendo ai presenti di vederne il funzionamento reale.

E ‘possibile inoltre visionare i simulatori ad uso didattico degli Evacuatori Naturali di Fumo e Calore”.

I LEONI DI CEA TRUCK

A bordo del CEA TRUCK il pubblico potrà scoprire anche la Squadra Corse Leoni CEA, la società che garantisce la sicurezza antincendio nel gran premio d'Italia di Formula 1.

 

Chi c’è dietro la Squadra Corse Leoni CEA?

Sono una squadra eterogenea, che ha un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni. I Leoni provengono da Emilia-Romagna, Lombardia, Toscana e Trentino.

 

Avrebbero potuto chiamarsi “angeli” invece con il nome di Leoni sono un marchio che segue il Gran Premio d’Italia dal 1978, l’anno del disastroso rogo in partenza che costò la vita a Ronnie Peterson e mesi di inattività a Vittorio Brambilla. Si trattò di un incidente spaventoso con una carambola di dieci vetture, già fuori  prima di imboccare la variante, la metà delle quali avvolte da una fiammata senza precedenti in Formula 1.

Il tragico bilancio riportato è noto, ma le cronache di Monza del giorno dopo davano spazio al gruppo dei Leoni CEA che avevano evitato un’ecatombe.

Sarebbe andata sicuramente peggio se, i Leoni, non fossero stati presenti a spegnere le fiamme per consentire ai medici di dare i primi soccorsi.

L’obiettivo primario della squadra è lo spegnimento delle fiamme ed è il motivo per cui la squadra punta a migliorarsi sempre. Sono attrezzati per la decarcerazione del pilota, nel caso rimanga incastrato nella vettura.

Cosa fa la Squadra dei Leoni in Pista? Fa cosa si attendono i piloti sia che si tratti di categoria nazionale esordiente sia che si tratti dei big della Formula 1.

 

Sempre in zona Piazza San Nicolò, lungo  Via Garibaldi saranno allestiti gli stand espositivi :

dell’ALMA Antincendio  con esposizione di estintori e attrezzature antincendio.  L’area ospiterà la dimostrazione dell’ innovativo Sistema GRISU’ FIRE Tablet in dotazione ai tecnici “draghi” ALMA e l’esposizione di mezzi delle officine mobili.

Dell’ASSOCIAZIONE MAIA con manutentori assemblatori installatori associati per la sicurezza e l’esposizione ed innovazione dei vari associati.

 

In Piazza Martiri della Libertà, davanti alla Comune, ci sarà l’allestimento del PIETRA SOCCORSO. Il loro spazio prevede l’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento, divise ed automezzi.

Dalle ore 11.00 alle ore 12.00 ci sarà l’evento dal titolo “L’Approccio alla Rianimazione Cardio-Polmonare” ed dalle ore  13.30 alle ore 15.00 “Approccio al trattamento delle emorragie”. Ricordiamo che il Pietra Soccorso supporterà i Vigili del Fuoco nell’evento delle ore 15.00 in Piazza San Nicolò.

Sempre in Piazza Martiri della Libertà ci sarà l’ esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento, divise ed automezzi  a cura della MISERICORDIA.

 

Presso Piazza Vittorio Emanuele II sarà allestito lo spazio dedicato al camion di INDIVERI, con un simulatore di Crash Test Educazione Stradale.

Ci saranno tre appuntamenti con tre spettacoli: alle 11.00.alle 14.30 ed alle 17.00 presso la Piazza che sarà allestita con sedie a teatro. Durante gli spettacoli il pubblico potrà interagire e durante la giornata chiunque può fare prova di Crash Test gratuitamente.

Un crash test o prova d'impatto, è una forma di collaudo distruttivo di solito eseguito per verificare la sicurezza delle automobili, degli autocarri e delle motociclette e dei relativi componenti. È solitamente effettuato da ditte private su commissione di enti nazionali o internazionali (ad esempio della Comunità Europea).

Che cos’è il mezzo Crash Test di Indiveri?

Si tratta di un tir Iveco Stralis di una lunghezza di 12 metri.

L’ideatore del progetto

Leonardo INDIVERI è il socio unico e amministratore della società Indiveri S.r.l..

Ha iniziato ad occuparsi di autoscuole dal 1979 diventando, in quegli anni, fra i più giovani insegnanti ed istruttori di autoscuola d'Italia.

Nel 1984 ha aperto la sua prima autoscuola.

Già dall'inizio della propria attività ha sentito l'esigenza di innovarsi e di formarsi al fine di poter trasferire ai propri allievi una migliore cultura della sicurezza stradale.

Ha partecipato ai primi corsi di guida sicura con le migliori scuole di pilotaggio d'Italia. Negli anni novanta, con 2 amici, ha creato la prima scuola di guida sicura del Sud Italia. Con 3 BMW 320 IS ha svolto tantissimi corsi e manifestazioni. Contestualmente ha cominciato ad andare presso le Scuole a tenere lezioni di educazione stradale mettendo a frutto tutte le sue esperienze giovanili (teatro, speaker radiofonico, gruppo musicale, etc.) riuscendo a creare un format multimediale che ha ottenuto un grosso riscontro da parte degli studenti e dei docenti incontrati.

Svolgendo tantissime ore di lezione in svariati istituti scolastici che spesso non avevano aule o attrezzature multimediali, ha maturato l'idea molto originale di trasformare il suo autobus "scuola guida" in un'aula multimediale su ruote. Impianti audio e video innovativi, un uso ben congegnato della multimedialità, hanno confermato la valenza didattica dei vari moduli. Si sono create le basi perché nel giro di pochi anni nascesse il "KATEDROMOS".

Contestualmente a questa attività educativa e divulgativa della sicurezza stradale, inizia ad investire molte risorse sulla propria formazione professionale.

Ha seguito in Svizzera ed in Italia centinaia di ore di formazione acquisendo tanti attestati e tantissimo importante know-how formativo su metodologie di insegnamento ed istruzione alla guida; tecniche di guida "difensiva", antisbandamento, ecologica, off road... su moto, auto e veicoli commerciali.

Tutta questa formazione, sommata allo studio delle tecniche di comunicazione e di leadership, lo hanno fatto diventare, negli anni, un punto di riferimento nel mondo della formazione specialistica del personale docente delle autoscuole italiane.

La sua ultima creazione è il TIR CRASH TEST EXPERIENCE, un rivoluzionario sistema per promuovere l'uso dei sistemi di ritenuta ad un pubblico eterogeneo che gli ha fatto ottenere il grande riconoscimento della Commissione Europea che lo ha voluto, con le sue attrezzature, a Malta in occasione della Conference on Safety Road 2017 a cui hanno partecipato tutti i Ministri dei Trasporti Europei.

Il Crash Test è un grosso autocarro, che si trasforma in un grande palco, su cui sono installati un simulatore di ribaltamento auto, un simulatore di impatto, un maxischermo professionale, un gruppo elettrogeno da 30 Kva, regia audio/video, telecamere su tutte le attrezzature, impianto audio da 1.000 watt.

Queste attrezzature che sono uniche ed esclusive a livello europeo, servono a dimostrare praticamente e molto incisivamente quanto sia importante, anche a bassa velocità, l’uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini.

In tutte le piazze in cui abbiamo operato con queste rivoluzionarie attrezzature, abbiamo ottenuto enormi consensi.

 

Il simulatore di ribaltamento

 è composto da un’auto SMART che è incernierata ad una struttura metallica motorizzata. I volontari che vogliono sottoporsi ai test, a 2 per volta, salgono sulla SMART, indossano le cinture di sicurezza e, dopo una breve spiegazione, l’auto viene fatta ribaltare dall’operatore fino a lasciare gli occupanti a testa in giù. In quella posizione ci si ritrova con il bacino sollevato dal sedile e non si subiscono danni fisici grazie alla cintura di sicurezza, rigorosamente di serie, che trattiene il corpo impedendo il verificarsi di lesioni, anche gravi, a carico della testa e delle vertebre cervicali.

Sul Lungomare XX Settembre saranno allestiti gli spazi espositivi di:

CROCE ROSSA ITALIANA: con un’area dedicata agli OPSA -OPERATORI POLIVALENTI SOCCORSO ACQUATICO con una dimostrazione di soccorso in mare; inoltre il pubblico potrà vedere dal vivo il  drone utilizzato dalla CRI in servizi di soccorso, messo in esposizione presso lo stand CRI, oltre all’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento, divise ed automezzi.

COORDINAMENTO PROVINCIALE DI PROTEZIONE CIVILE (A.I.B. / SALVAMENTO / ASS. NAZ. CARABINIERI) con l’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento, divise ed automezzi, dimostrazioni d’ intervento di antincendio boschivo e l’esposizione del cestello  carica acqua dell’elicottero antincendio.

SOCCORSO ALPINO con i mezzi e tecniche di soccorso presso località impervie e l’esposizione di dotazioni di soccorso/equipaggiamento, divise ed automezzi.

Ricordiamo che sul Lungomare il pubblico potrà ammirare la dimostrazione a mare della “Simulazione di Soccorso”  della Guardia Costiera – Capitaneria di Porto delle 16.30 in collaborazione con la Croce Rossa Italiana.

 

Si tratterà di un evento dedicato alla sicurezza a 360°

Si ringraziano tutte le Forze dell’Ordine e di Primo Soccorso presenti.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium