/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 04 aprile 2019, 14:04

Savona, Danilo Bruno (Verdi): "Una giunta divisa non giova al commercio"

Il portavoce dei Verdi Savonesi analizza alcune situazioni: mercato, Tpl, pulizia, viabilità

Savona, Danilo Bruno (Verdi): "Una giunta divisa non giova al commercio"

Danilo Bruno, portavoce dei Verdi Savonesi, entra nel merito del mercato savonese, del decoro, del trasporto pubblico, della viabilità cittadina e nella sua analisi commenta: "Ieri le locandine dei quotidiani locali titolavano la nuova pensata della Sindaca di Savona ovvero spostare una parte del mercato civico in via Paleocapa.

Di questa notizia,a stare a notizie di stampa, si sarebbe stupita l'assessora leghista al commercio, che nulla avrebbe saputo.

Tutto ciò farebbe parte dell'ennesimo scontro interno alla Giunta crepuscolare savonese ma qui sorge un dubbio: il commercio savonese già così gravemente in crisi dovrebbe divenire il nuovo terreno di scontro di una Giunta sempre più divisa? Il mercato cittadino,che dovrebbe costituire un elemento importante della crescita economica e sociale cittadina merita l'ennesimo scontro politico interno alla Giunta dopo esserci voluti ben due anni per trasferirlo di sede?La Sindaca di Savona sa che un ulteriore spostamento dovrebbe essere concordato con le categorie commerciali ma soprattutto divenire compatibile con la mobilità savonese in modo da non distruggere la città?

Se queste notizie dovrebbero essere sufficienti per chiedere alla Sindaca di farsi da parte, noi donne e uomini verdi riteniamo necessario evidenziare che i commercianti savonesi hanno dato una importante indicazione a sostegno della pedonalizzazione del centro storico ottocentesco della città,che sicuramente favorirebbe una migliore qualità della vita per residenti e commercianti.

Noi infatti crediamo che questa scelta debba essere perseguita in modo rapido e puntuale ma soprattutto con una coerenza di intenti,che porti:

a) a definire un nuovo ruolo per l'azienda TPL a supporto di piano della mobilità,che punti alla pedonalizzazione del centro ottocentesco;

b) la necessità di definire pratiche di pulizia e di decoro adeguate ad una zona pedonale della città oltre al fatto che simili pratiche dovrebbero fare parte del normale modo di amministrare ed essere estese a tutta la città;

c) l'esigenza di un piano di progressiva pedonalizzazione,che individui aree di parcheggio di cornice, le forme di accesso per i residenti e per lo scarico e carico delle attività commerciali.

Sono alcune idee che possono cambiare il destino di Savona ma che devono comportare la caduta della Giunta crepuscolare, cementizia di centrodestra e la costruzione di una alternativa civica ed ecologista, che sappia porsi in modo alternativo ad un centrosinistra,che ha pesanti responsabilità nella situazione di stallo e di assenza di prospettive in cui Savona è precipitata.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium