/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 08 aprile 2019, 10:10

Nasce a Savona una realtà tutta nuova dedicata alla letteratura gotica e "weird"

Tra la metà di aprile e la fine di maggio in libreria le prime pubblicazioni della casa editrice Black Dog

Nasce a Savona una realtà tutta nuova dedicata alla letteratura gotica e "weird"

Nasce a Savona una realtà editoriale tutta nuova rispetto al panorama oggi presente sul territorio. Una casa editrice, battezzata Black Dog, che punterà alla riscoperta e alla valorizzazione della letteratura “weird”, gotica e del mistero, soprattutto del passato, con una particolare attenzione alla produzione italiana (riscoprendo e valorizzando autori spesso ingiustamente poco conosciuti) ma con la giusta attenzione anche a opere di autori stranieri.

Il progetto è frutto della volontà di Marcello Figoni, affiancato dalla compagna Angela Cascio, che ha trasformato la propria passione per la lettura in qualcosa di più articolato e approfondito.

“Molti degli autori che si studiano a scuola – ci racconta Marcello – spesso vengono presentati attraverso le loro opere più conosciute e accademiche, mentre si ignora che hanno prodotto scritti più accattivanti, gradevoli e dai temi inaspettatamente attuali: vorremmo proporli (o riproporli) al pubblico per contribuire a togliere un po’ di ‘polvere’ dalle loro pagine migliori”.

Sul nome scelto per la casa editrice ci spiega Angela: “Vuole essere un omaggio a una delle figure più inquietanti, misteriose e al tempo stesso affascinanti della letteratura che intendiamo pubblicare: dal cane nero delle leggende anglosassoni, bestia diabolica e feroce che costituisce un ponte tra il mondo dei vivi e quello dell’oltretomba, al cane letterario più spaventoso per eccellenza: il mastino dei Baskerville dell’omonimo romanzo di Arthur Conan Doyle”.

Ecco i primi titoli in programma per Black Dog: L’antologia "Racconti italiani gotici e fantastici" sarà nelle librerie a partire dal 15 aprile 2019, seguita da "Il Padrone del Mondo" di Jules Verne, che sarà disponibile a partire dal 20 aprile 2019.

“Il vento nel cespuglio di rose (e altre storie del soprannaturale)” di Mary Eleanor Wilkins Freeman, e “The house of the Wolfings” di William Morris, usciranno in contemporanea il 29 maggio 2019.

Come avviene la scelta dei titoli?

Ci risponde Marcello Figoni: “Tenendo sempre in considerazione due idee principali: la piacevolezza fondamentale della lettura, che deve essere al centro di ogni opera, e la capacità degli autori di ieri di cogliere tematiche sempre attuali. Nell’antologia di racconti italiani gotici e fantastici, ad esempio, alcune novelle narrano temi estremamente sentiti ancora oggi, capaci di veicolare un forte messaggio sociale. Tra le tematiche presenti nelle nostre opere troviamo una riflessione sui rischi dell’instaurarsi di vecchie e nuove le dittature, la ipertecnologizzazione, la scienza e le sue eccessive ingerenze. Porremo attenzione in modo particolare alla letteratura al femminile, autrici italiane e straniere capaci di mettere in luce la condizione femminile nel proprio tempo. Naturalmente, grande spazio viene dato alle più classiche, accattivanti e divertenti “storie di fantasmi”, che piacciono ai lettori di ogni età”.

Dove possiamo trovare i libri Black Dog?

Annuncia Figoni: “Saranno disponibili in tutte le librerie d’Italia, eccetto che in alcune zone del Nordest e del Sud Italia. Su internet si potranno trovare i nostri libri su Amazon e su tutte le maggiori piattaforme di vendita online, oltre naturalmente all’e-commerce sul nostro sito www.blackdogedizioni.it ”.

Per promuovere un’azienda così giovane avete già in programma fiere ed eventi?

Prosegue Figoni: “Saremo dal 29 maggio al 2 giugno presenti nella rassegna ‘Libri al sole’ a Celle Ligure, mentre la settimana successiva saremo a Nizza Monferrato. Stiamo organizzando anche presentazioni nelle librerie e in altri luoghi”.

Sulle copertine dei vostri libri abbiamo trovato le firme degli illustratori Alex Raso, Valentina Biletta, Elena Massola, tutti savonesi. Come è avvenuto il contatto?

“Ci piace l’idea di valorizzare artisti della nostra provincia, che già conoscevamo e di cui apprezziamo le opere, con i quali è nata fin da subito un’ottima sintonia legata al fatto che hanno con entusiasmo sposato il nostro ambizioso progetto. Puntiamo su firme già note e d apprezzate come Alex Raso e Valentina Biletta, sia su artisti emergenti ma dalle indubbie qualità come Elena Massola. In alcuni casi ripresenteremo i testi con le illustrazioni originali dell’epoca”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium