/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 11 aprile 2019, 09:09

Albenga: grazie al Comitato Genitori all'Istituto Comprensivo 1 arriva una innovativa Smart Board (FOTO e VIDEO)

Dalla Settimana della Solidarietà allo Sportello d’Ascolto passando per la collaborazione in preziosissimi interventi manutentivi al plesso scolastico e all’organizzazione della festa di fine anno e molto altro tra le attività dei genitori

Albenga: grazie al Comitato Genitori all'Istituto Comprensivo 1 arriva una innovativa Smart Board (FOTO e VIDEO)

Il Comitato Genitori Mameli Alighieri di Albenga ha donato una innovativa smart board all'Istituto Comprensivo Albenga 1. Le attività del comitato sono molteplici così come le iniziative che i volenterosi genitori portano avanti durante l’anno scolastico.

Dalla Settimana della Solidarietà allo Sportello d’Ascolto passando per la collaborazione in preziosissimi interventi manutentivi al plesso scolastico e all'organizzazione della festa di fine anno che, diamo una piccola anticipazione, per i ragazzi delle medie sarà presso la discoteca “Le Vele” di Alassio.

Afferma Giovanni Naso (Presidente del Comitato Genitori): Tra le attività che portiamo avanti c’è la settimana della solidarietà che cerchiamo di fare due volte l’anno. Durante questa settimana i genitori, a turno, portano in classe la merenda per tutti gli alunni, così diamo il via ad una raccolta fondi che ci permette di acquistare materiale scolastico che andrà a beneficio di tutti i ragazzi. Grazie a quanto siamo riusciti a raccogliere lo scorso anno, ad esempio, abbiamo comprato una innovativa smart board del costo di oltre 2 mila euro. Non è una semplice Lim (che abbiamo acquistato negli scorsi anni) ma molto di più”

La smart board può funzionare come una vera e propria lavagna sulla quale scrivere e disegnare, come portale web in grado di funzionare autonomamente o collegandola ad un computer.

Afferma la Professoressa Mara Grossi, vicario del dirigente scolastico: “Abbiamo posizionato questa stupenda smart board nella sala di lingue in modo che tutti gli studenti possano beneficiare di questo strumento che garantisce un vero e proprio nuovo approccio all'apprendimento”.

Le attività del comitato non si limitano qui, infatti importantissimo ad esempio lo Sportello d’Ascolto.

Spiega Mara Grossi: “Grazie al contributo della Fondazione De Mari abbiamo avuto la possibilità di aprire questo sportello e di metterlo a disposizione (naturalmente garantendo l’anonimato) di tutti i nostri ragazzi, ma, a volte, anche delle famiglie. Chi vi accede ha la possibilità di parlare con uno psicologo ed essere aiutati a superare alcune problematiche. Abbiamo constatato negli anni un utilizzo sempre più ampio di questa possibilità e vorrei ringraziare la dottoressa Cavanna che porta avanti questo progetto con entusiasmo. Grazie al comitato genitori, inoltre, siamo riusciti ad incrementare le ore nelle quali lo psicologo è a loro disposizione cercando di andare incontro all’incremento delle richieste”.

Grazie alle numerose iniziative, inoltre, il comitato aiuta e sostiene le famiglie che versano in un assoluto stato di necessità. Spiegano le mamme del comitato genitori:Anni fa avevamo dato il via ad una adozione a distanza, progetto nobilissimo, ma poi ci siamo resi conto che c’era tanto bisogno di aiuto anche di fianco a noi, quindi abbiamo deciso, per quanto possibile, di fare qualcosa in tal senso”.

Molte, inoltre, le attività di aiuto concreto che questi genitori mettono in pratica per la scuola: Questa estate abbiamo lavato tutti i vetri e le tende, spesso ci occupiamo di questo genere di interventi chiedendo la collaborazione di tutti i genitori, ognuno per le proprie competenze. Abbiamo recentemente ridisegnato le linee nella palestra, acquistando il materiale necessario e chiedendo la collaborazione di un genitore che fa questo lavoro di professione”.

L’attenzione del comitato e della scuola, inoltre, è rivolta anche “all'esterno”, infatti in occasione della Pasqua, ad esempio, ci sarà una raccolta fondi per le preziose uova di cioccolato il cui ricavato andrà alla ricerca per la fibrosi cistica in collaborazione con il Gaslini di Genova.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium