/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 14 aprile 2019, 07:30

Albenga, parla Cangiano: “Nel 2014 ho ereditato i conti comunali in rosso, restituisco una situazione migliorata al futuro sindaco"

Spiega Cangiano: “Abbiamo i conti comunali in attivo, abbiamo diminuito il debito e riusciamo a pagare i nostri fornitori entro 30 giorni, in più il futuro sindaco avrà 750 mila euro da poter impiegare subito. La situazione è sicuramente migliore di come l'abbiamo trovata noi anche se, sappiamo, c'è ancora molto da fare”.

Albenga, parla Cangiano: “Nel 2014 ho ereditato i conti comunali in rosso, restituisco una situazione migliorata al futuro sindaco"

Ospite a Radio Onda Ligure 101 il sindaco uscente Giorgio Cangiano, durante l'ora di diretta con Federico Bruzzese, ha ripercorso i suoi 5 anni di amministrazione.

Tante le cose fatte (LEGGI QUI il bilancio di fine mandato) e tante ancora da fare, ma una delle cose più lodevole è senza dubbio l'aver messo mano ad una situazione finanziaria davvero difficile.

Spiega il sindaco: “Forse queste sono cose meno 'visibili' da parte dei cittadini, ma 5 anni fa quando abbiamo vinto le elezioni la situazione che mi sono trovato in eredità era davvero complessa. Albenga aveva circa 47 milioni di debito e i conti in rosso di circa 3 milioni di euro. Abbiamo dovuto lavorare molto, ma in 5 anni siamo riusciti a portare il debito a circa 33 milioni e a risanare il conto del comune che oggi è in attivo.

Riusciamo a pagare i nostri fornitori entro 30 giorni e lasciamo all'amministrazione che subentrerà circa 750 mila euro da poter investire subito per il bene di Albenga.”

Continua Cangiano: “ All'inizio abbiamo dovuto stringere i denti, ma ricordo che comunque abbiamo fatto interventi per 7 milioni e mezzo di euro ed abbiamo un finanziamento che riteniamo di poter ottenere di 2 milioni e mezzo di euro per il Rio Fasceo e Carendetta.”

Conclude Cangiano: “Cose da fare ce ne sono ancora tante, questo lo sappiamo, ma credo che in questi anni siamo riusciti ad ottenere un buon risultato per Albenga”.


Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium