/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 16 aprile 2019, 14:50

Il savonese Carlo Giuliani del Fiat 500 Club Italia riconfermato nel direttivo nazionale ASI

L'associazione nata a Garlenda continua a occupare un ruolo di rilievo nell'AutomotoClub Storico Italiano

Il savonese Carlo Giuliani del Fiat 500 Club Italia riconfermato nel direttivo nazionale ASI

Si sono svolte sabato 13 aprile le votazioni per rinnovare le cariche dell'AutomotoClub Storico Italiano, al quale il Fiat 500 Club Italia (fondato a Garlenda nel 1984) è federato dal 1990.


Alberto Scuro, noto medico veronese di Chirurgia Vascolare, è stato proclamato presidente per il quadriennio 2019-2022. La sua attività all'interno dell'Automoto Storico Italiano vanta una presenza di 8 anni come consigliere e un anno in veste di vice presidente.


La federazione ASI è l'ente di riferimento a livello nazionale per quanto concerne l'automobilismo storico. Riunisce circa 202.000 appassionati di veicoli storici e rappresenta istituzionalmente l'Italia presso tutti gli organismi nazionali ed internazionali competenti. L’Ente, statutariamente, sostiene e tutela gli interessi generali della motorizzazione storica italiana, valorizzandone l’importanza culturale, storica e sociale. 
Chiamati al voto erano oltre 250 Club.


Il neo Consiglio Federale è cosi composto: Antonio Verzera, Agnese Di Matteo, Paolo Pininfarina, Leonardo Greco, Ugo Gambardella, Antonio Traversa, Maurizio Speziali, Francesco Battista, Riccardo Zavatti, Carlo Giuliani, Arcangelo Conserva, Marco Galassi.
Il consigliere e commissario tecnico del Fiat 500 Club Italia Carlo Giuliani (nella foto), di Savona, socio dal 1990 (tessera 276), viene dunque riconfermato quale membro dell'organo direttivo dell'ASI.


“Sarà un periodo di grande rinnovamento. Lavoreremo con impegno per realizzare gli obiettivi preposti, ovvero, fra le altre cose, promulgare la cultura del motorismo storico, tutelare la circolazione dei mezzi ultraventennali e avvicinare i giovani al mondo dei veicoli d'epoca.” dichiara Carlo Giuliani.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium