/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 18 aprile 2019, 16:21

Celle Ligure ottiene il riconoscimento "Città di antica ed affermata tradizione ceramica"

Questo titolo prestigioso da lustro a Celle, inserendo la cittadina in un contesto culturale di ampio respiro che apre nuovi scenari nel panorama artistico ed economico a livello regionale e nazionale

Celle Ligure ottiene il riconoscimento "Città di antica ed affermata tradizione ceramica"

 

Martedì 16 aprile 2019 si è tenuta a Roma una importante riunione del Consiglio Nazionale Ceramico, l'organo istituito presso MISE - Ministero dello Sviluppo Economico che ha il compito di applicare la Legge 188 del 1990 per la Tutela della ceramica artistica e tradizionale e della ceramica di qualità, legge in seguito alla quale è stata creata nel 1999 l'Associazione Italiana Città della Ceramica - AiCC.

E’ con grande piacere che l’Amministrazione Comunale di Celle Ligure comunica che, nel corso della riunione, il Consiglio Nazionale Ceramico ha dato risposta positiva alle domande e ai dossier inviati da sei comuni italiani per il riconoscimento della qualifica di "Città di antica ed affermata tradizione ceramica": si tratta delle città di Appignano (Macerata), Calitri (Avellino), Celle Ligure (Savona), Città di Castello (Perugia), Monreale (Palermo) e Savona. 

I sei Comuni hanno dichiarato l'intenzione di aderire al più presto all'Associazione Italiana Città della Ceramica, alla quale hanno testimoniato gratitudine per la fiducia ed il supporto assicurato nella presentazione della domanda: oggi sono quindi 46 le Città della Ceramica, allargando così il raggio d'azione  di AiCC sul territorio nazionale.

Questo titolo prestigioso da lustro a Celle Ligure, inserendo la cittadina in un contesto culturale di ampio respiro che apre nuovi scenari nel panorama artistico ed economico a livello regionale e nazionale. 

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium