/ Savona

Savona | 19 aprile 2019, 18:52

Vado, "Memoria e Futuro" candida Franca Guelfi come sfidante di Pietro Bovero e Monica Giuliano

Ex insegnante e figura di riferimento di “Vivere Vado” Franca Guelfi guiderà la formazione nata dall’alleanza tra il movimento politico che si era presentato 5 anni fa alle elezioni comunali e il partito della Rifondazione Comunista

Vado, "Memoria e Futuro" candida Franca Guelfi come sfidante di Pietro Bovero e Monica Giuliano

Franca Guelfi sarà il candidato sindaco della lista “Memoria e futuro” che andrà a sfidare “Vado...di tutti” di Pietro Bovero e “Lavoriamo con i vadesi” del sindaco uscente Monica Giuliano.

Ex insegnante e figura di riferimento di “Vivere Vado” Franca Guelfi guiderà la formazione nata dall’alleanza tra il movimento politico che si era presentato 5 anni fa alle elezioni comunali e il partito della Rifondazione Comunista.

“La lista dei candidati è una squadra varia nelle persone ma omogenea nei valori e negli obiettivi che servono al futuro di Vado Ligure” spiega Franca Guelfi. 

“Il logo rappresenta un puzzle, a significare l’incastro di intenti delle due anime della lista, che sono fortemente radicate nella comunità vadese e che hanno deciso di unirsi per risolvere insieme le emergenze di questo territorio”. 

"Uno dei punti qualificanti del programma – ha sottolineato Franca Guelfi – è quello del massimo coinvolgimento della Comunità nelle scelte dell’amministrazione. Perché i cittadini ritornino protagonisti e non debbano più subire le scelte di una minoranza, sovente in contrasto con i desideri della popolazione. Trasparenza e coinvolgimento sono due dei punti fermi della filosofia di questa coalizione che punta a governare e amministrare Vado Ligure. La collaborazione con Rifondazione, dal programma agli intenti, ha garantito la formazione di una squadra varia nelle persone ma omogenea nei valori e negli obiettivi che servono al futuro di Vado Ligure". 

"A seguito di un articolato confronto – ha concluso Franca Guelfi - ci siamo trovati concordi sull'analisi  dell'attuale situazione della città,  su quale dovrà  essere la sua fisionomia a lungo termine, sugli indirizzi e le azioni specifiche necessarie a costruirla. Un confronto non solo con i nostri compagni di avventura, ma anche con i nostri concittadini che proseguirà presso il point di via XXV aprile 23 con chi ci verrà a trovare, nelle case e nei punti di aggregazione che visiteremo, sui social network che ci accompagneranno in questa importante ed esaltante avventura. La gravità della situazione non consente ulteriori dilazioni, però con questa squadra e con la nostra convinzione siamo determinati a farcela". 

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium