/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 20 aprile 2019, 12:00

Ultimi giorni per visitare la mostra "Periscano tutti i tiranni" a Finalborgo

L'evento dedicato alla prima grande vittoria militare di Horatio Nelson nelle acque del Finalese ha fatto registrare numeri da record

Ultimi giorni per visitare la mostra "Periscano tutti i tiranni" a Finalborgo

Ricordiamo che nel lungo ponte che inizia con le festività Pasquali, a partire da Sabato Santo, 20 aprile, fino al 1° maggio, sarà visitabile nel Complesso di Santa Caterina a Finalborgo, la mostra intitolata “Periscano tutti i tiranni”, ideata dall’associazione culturale 1795 e dedicata ai ritrovamenti della battaglia navale al largo delle acque tra Varigotti e Capo Noli, prima grande vittoria di Horatio Nelson.

Per chi fosse interessato ad assistere potrebbe essere una delle ultime occasioni per farlo: ricordiamo infatti che l’evento chiuderà i battenti il 2 maggio. Si spera, ovviamente, non in via definitiva, dal momento che l’associazione 1795 ha in programma molte altre importanti iniziative (compresa la realizzazione di un museo diffuso, tra i Comuni di Finale Ligure, Calice Ligure, Orco Feglino e Rialto) per ridare il giusto e legittimo lustro alle grandi battaglie terrestri e navali dell’epoca napoleonica che si combatterono nel comprensorio Finalese.

Grande soddisfazione è espressa dagli ideatori e organizzatori dell’evento: “Fino a questo momento l’affluenza è stata straordinaria: picchi sino a 200 persone al giorno nei vani della mostra, numeri record conquistati soprattutto tramite il passaparola tra appassionati”.

E non è tutto: tra le attività di maggior successo, la moderna tecnologia “immersiva” messa a disposizione per la prima volta al mondo dai sommozzatori del GUE (Global Underwater Explorers), che consente ai visitatori, tramite un visore 3D, di vivere in prima persona immersioni reali sul relitto di Capo Noli. In queste missioni un ruolo di primo piano è stato svolto da Pietro Carzolio, validissimo sommozzatore del GUE, che con le sue gite sui fondali virtuali ha fatto vivere ai visitatori i risvolti più reconditi della battaglia navale.

Tra le firme di coloro che hanno assistito alla mostra non mancano numerosi esponenti della Soprintendenza ai Beni Culturali della Liguria: questo ente alle dipendenze del Ministero dei Beni Culturali ha sottolineato la propria soddisfazione per l’eccellente livello culturale dell’evento.

Tra le molte scuole che hanno visitato la mostra, sono in corso accordi con un noto Liceo della provincia, che potrebbe collaborare attivamente con l’associazione 1795 in numerose attività all’estero, consultando documenti e visitando atenei, musei e altri luoghi che potranno fornire preziose testimonianze per gli eventi futuri.

Per concludere, il mese prossimo tornerà la Marina Militare nelle acque del Finalese: le forze speciali del Comsubin hanno stretto un solido rapporto non solo di collaborazione ma di sincera amicizia con l’associazione 1795 e a breve riprenderanno le ricerche, con un notevole dispiego di tecnologie sempre più moderne e sofisticate.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium