/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 25 aprile 2019, 11:38

Piaggio Aerospace, l'UGL Metalmeccanici: "Il governo conferma la strategicità dell'azienda"

Il sindacato: "33 milioni di euro per ricambi e manutenzione degli MB339"

Nella foto: uno degli addestratori Aermacchi MB339 dell'Aeronautica Militare, di cui Piaggio Aerospace dovrebbe curare la manutenzione (fonte Wikipedia)

Nella foto: uno degli addestratori Aermacchi MB339 dell'Aeronautica Militare, di cui Piaggio Aerospace dovrebbe curare la manutenzione (fonte Wikipedia)

La Segreteria Nazionale UGL Metalmeccanici commenta il recente incontro al Ministero dello Sviluppo Economico sulle sorti di Piaggio Aerospace: "Dal Governo apertura su piano di Rilancio previsto a partire dal mese giugno con commesse da parte del Ministero della Difesa per un totale di 33 milioni di euro relativamente alla fornitura di parti di scorta e manutenzione motori MB339.

Successivamente è previsto un contratto triennale del valore complessivo di 28 Milioni per le stesse tipologie di fornitura per MB339, previsto anche un ammodernamento di 19 velivoli P180 ed una fornitura di 10 velivoli P180 Evo Plus compresa fornitura decennale di supporto logistico. Prevista anche la certificazione P1HH (velivolo senza pilota) cosi come l’acquisizione di 4 sistemi P1HH di cui 2 a breve termine ed altri 2 in seguito.

Altro punto importante riguarda l’ipotesi dell’entrata di Piaggio Aerospace nel progetto europeo MALE 20/25 per la parte ancora non assegnata in quota Italia. Si è altresì parlato della necessità della CIGO dal mese di maggio per un totale di 505 lavoratori che saranno riassorbiti a trance di 100 al mese a partire dall’acquisizione del contratto MB339, fino al totale di 300 lavoratori. I restanti lavoratori, gran parte dei quali tecnici ed ingeneri, saranno riallocati sulla certificazione del P1HH.

Per quel che riguarda l’anticipo cassa, l’azienda, per voce del Commissario Straordinario avv. Nicastro, ha ribadito l’impossibilità per mancanza di liquidità. La Regione Liguria, attraverso il Presidente Toti, ha dichiarato che verificherà la possibilità di un intervento per ridurre i disagi economici derivanti dai ritardati pagamenti della CIGO da parte dell’Inps.

La Ugl, nelle persone del Segretario Confederale Adelmo Barbarossa e Segretario Nazionale delega piccole e medi imprese, Luigi Marino, ritiene che la soluzione proposta sia apprezzabile nell’immediato poiché tesa a salvaguardare i livelli occupazionali, mentre che nel medio e lungo termine, l’Organizzazione Sindacale Ugl auspica che venga garantito attraverso l’acquisizione di nuove commesse, il rilancio dell’azienda e del relativo indotto, apportando ricadute economiche ai territori coinvolti".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium