/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 05 maggio 2019, 07:30

Forti temporali, vento e grandine. Albero cade sull'Autostrada A10 tra Celle e Varazze

Nottata di interventi per i vigili del fuoco, quello più rilevante stamattina quando un albero si è abbattuto sull'Autostrada. Fortunatamente non si registrano feriti. Di seguito il bilancio della notte e le previsioni Arpal.

Foto tratta dalla pagina Facebook "Sei di Varazze se..."

Foto tratta dalla pagina Facebook "Sei di Varazze se..."

Alle 21,00 di ieri sera è scattata l’allerta meteo gialla su tutta la Liguria. La perturbazione è effettivamente arrivata portando vento, pioggia, ed in alcune zone del varazzino violente grandinate.

INTERVENTI DEI VIGILI DEL FUOCO

Diversi gli interventi dei vigili del fuoco legati al maltempo soprattutto nel levante savonese (particolarmente colpite dalla perturbazione Varazze, Celle Ligure e Savona). Rami pericolanti, piccoli allagamenti, ed alberi abbattuti dal vento.

L’intervento più rilevante è quello di questa mattina sull’autostrada A 10 tra Celle e Varazze. Un albero è caduto sulla carreggiata invadendola in parte. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito e sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco ed i tecnici per la messa in sicurezza del tratto e la rimozione dell’albero.

L'ARPAL TRACCIA IL BILANCIO DELLA NOTTATA DI ALLERTA METEO GIALLA 

Dopo i rovesci temporaleschi anche con episodi di grandine che si sono verificati prima della mezzanotte in particolare nella zona tra Celle Ligure e Arenzano ( e che ha comportato l’attivazione di numerosi bacini piccoli costiere nel territorio di Varazze), nelle ore successive i fenomeni più intensi sono rimasti confinati in mare. A riprova di questo fatto le cumulate dalla mezzanotte: 21.4 a Diano Castello (Imperia), 21.4 alla Diga di Giacopiane (Genova) e 20 al Lago di Giacopiane.

Significativi, invece, i venti settentrionali (meridionali sullo spezzino), forti con raffiche di burrasca: 105.8 km/h a Monte Pennello, 99 km/h ad Arenzano Porto, in provincia di Genova.

Attualmente alcune celle più intense stanno affrontando il Levante genovese e la zona del Monte di Portofino.

ALLERTA METEO:

Ricordiamo che l'allerta meteo gialla durerà fino alle 15,00 di oggi (durante la mattinata vi saranno ulteriori aggiornamenti circa la valutazione dell condizioni meteo)

PREVISIONI:

DOMENICA 5 MAGGIO: Dalla notte e fino alle ore centrali precipitazioni diffuse, a carattere di rovescio o temporale forte su tutte le zone; possibili grandinate in occasione dei fenomeni più intensi. Deciso calo termico con quota neve in discesa fino 400-500 m su DE ed interno di BC e possibili spolverate nevose sui relativi tratti autostradali più elevati. Graduale attenuazione dei fenomeni nel pomeriggio ad iniziare da Ponente. Venti di burrasca forte da Nord su tutte le zone con possibili raffiche fino 120- 140 km/h. Mare localmente agitato su AC.

LUNEDI’ 6 MAGGIO: nulla da segnalare

Ricordiamo che…i temporali forti sono caratterizzati da precipitazione localmente intensa o molto intensa, tipicamente originata da sistemi convettivi di ridotta estensione spaziale (celle convettive) che si sviluppano in un arco di tempo limitato, spesso di durata inferiore all’ora. I temporali organizzati sono sistemi di celle convettive che formano strutture precipitative più estese o durature del tipico temporale. Tipicamente i temporali sono accompagnati da fulminazioni, talvolta possono essere associati a grandinate e isolate raffiche di vento, più raramente da trombe d’aria. Tali fenomeni possono determinare criticità idrologiche per temporali gialle sui bacini piccoli e medi.

Ricordiamo anche la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPAL_rischiome).

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium