/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 10 maggio 2019, 14:56

Savona: una panchina gialla per dire "No" a bullismo e cyberbullismo

L’ Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping, con il Vice Presidente Roberto Minerdo sostiene l’iniziativa del Sindaco del Comune di Savona, Ilaria Caprioglio.

Savona: una panchina gialla per dire "No" a bullismo e cyberbullismo

Non poteva mancare il sostegno dell’Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping all’inaugurazione dell’installazione della Panchina Gialla, simbolo già adottato in altre città d’Italia per educare alla cultura del rispetto i cittadini e soprattutto le giovani generazioni.

Lo ha voluto fortemente Ilaria Caprioglio, Sindaco della città ligure che da sempre si occupa di temi sociali che attengono ai giovani che ha voluto collocare la panchina proprio in prossimità del Duomo, che ospita la famosa Cappella Sistina, ogni anno visitata da migliaia di persone e crocevia dei più importanti istituti scolastici della città. A testimoniare tutto l’appoggio dell’Osservatorio, il Vice Presidente nazionale Roberto Minerdo, anch’egli savonese, che dopo essere stato ricevuto nel palazzo comunale ha posato con il Sindaco su quella che deve diventare l’emblema di Savona contro ogni tipo di violenza con particolare riferimento al fenomeno, sempre più diffuso, del bullismo e del cyberbullismo.

“Il Piano di prevenzione dell’Osservatorio è alla sua settima edizione e, come consuetudine, arriverà ai giovani attraverso lo Sport con i nostri Campioni Olimpici con incontri realizzati direttamente nelle scuole e nei teatri delle città più importanti d’Italia. Da anni l’Osservatorio gode del Patrocinio di moltissime Istituzioni ed ha da sempre al proprio fianco come Partner i Campioni dei Prestigiosi Gruppi Sportivi della Polizia di stato, dei Carabinieri, dell’Aeronautica e della Guardia di Finanza con i quali ha incontrato oltre 50.000 giovani in tutta Italia nei teatri di Trieste, Bologna, Ancona, Pisa, Firenze, Roma, Pescara Foligno, Ravenna, Bari Napoli, Frosinone, Palermo ed altri ancora. Abbiamo tra i nostri obiettivi anche quello di avviare un importante iniziativa contro bullismo e cyber bullismo che coinvolga le strutture scolastiche savonesi, confidando anche nell’appoggio dall’Amministrazione Comunale.” Dichiara Roberto Minerdo Vice Presidente dell’Osservatorio.

“Non potevamo mancare a questo piccolo evento che riveste in sé un grande significato. Stiamo lanciando una importante iniziativa che coinvolgerà le principali città italiane e i loro istituti scolastici che avrà come scopo la diffusione della cultura del rispetto e riconoscerà gli Enti e scuole più virtuose, favorendo l’informazione, la formazione e la prevenzione sia per i nostri adolescenti che per i loro genitori e insegnanti. Siamo certi che anche Savona potrà rientrare in questo circuito etico. La nostra campagna social è incessante perché sappiamo che è uno strumento importante per raggiungere rapidamente i ragazzi, l’ Osservatorio è ormai un soggetto riconosciuto perché, attraverso lo Sport e i suoi campioni, combatte concretamente ogni giorno ogni forma di violenza con particolare attenzione proprio al bullismo”, aggiunge il Fondatore e Segretario Generale dell’Osservatorio, Luca Massaccesi.

“Abbiamo scelto una panchina vicina alle scuole elementari, medie e superiori perché, purtroppo, gli episodi di bullismo e cyberbullismo non conoscono età. Una panchina dove incontrarsi, scherzare, stare insieme rispettandosi. Perché le differenze arricchiscono e non devono spaventare.” conclude il Sindaco della città di Savona, Ilaria Caprioglio.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium