/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 maggio 2019, 13:32

Giornata di pulizia e monitoraggio dei fondali marini ad Alassio

Domenica 19 Maggio i subacquei che effettueranno l’iscrizione presso la Marina di Alassio parteciperanno gratuitamente a questa grande operazione di pulizia e salvaguardia.

Giornata di pulizia e monitoraggio dei fondali marini ad Alassio

Una giornata per ripulire i fondali che, specie nella Riviera Ligure e ad Alassio hanno subito le ripercussioni di quanto avvenuto durante la scorsa mareggiata.

La violenza delle onde ha spazzatovia tutto quanto incontrava nel suo percorso creando rilevanti danni sulla costa, ma con ripercussioni che forse in pochi tengono presente, quelle sui fondali marini.

E’ di grande attualità il problema dell’inquinamento marino: plastiche, micro plastiche, scarichi industriali e spazzatura di ogni genere sta lentamente compromettendo l‘ecosistema del mar Mediterraneo.

La Marina di Alassio il cui porto turistico è Bandiera Blu da ben tredici anni, è molto sensibile al problema ed ha organizzato in collaborazione con il Diving Center MolaMola Dive Team, il centro immersioni Idea Blu e la scuola di foto e video ripresa Blucobalto photo Academy, una importante manifestazione di pulizia e monitoraggio dei fondali antistanti la rinomata cittadina di Alassio.

Si tratta di una giornata interamente dedicata alle immersioni lungo la scogliera
prospiciente “la cappelletta” e sulla barriera di ripopolamento al centro del golfo Alassino.

Due punti sensibili messi a dura prova dalla presenza di materiali inquinanti (plastiche ferro vetro eccetera) che ne compromettono la naturale evoluzione della grande biodiversità presente in zona.

Domenica 19 Maggio i subacquei che effettueranno l’iscrizione presso la Marina di Alassio parteciperanno gratuitamente a questa grande operazione di pulizia e salvaguardia.

Sensibilizzare vuol dire rendere responsabili e consapevoli non solo i subacquei ma anche i molti turisti che nel periodo estivo popolano le spiagge del litorale.
La Marina di Alassio con la collaborazione dei diving e delle istituzioni presenti : Guardia Costiera, Comune di Alassio è da sempre attenta ai temi ambientali e il suo porto turistico da anni è fiore all’occhiello degli approdi liguri.

I partecipanti si ritroveranno presso le strutture del Porto alle ore 9 dove le imbarcazione dei centri immersioni li accompagneranno muniti di retini per la raccolta, sui luoghi di immersione.

A fine raccolta ci sarà presso le strutture della Marina un rinfresco e una breve conferenza conclusiva sulla protezione e salvaguardia degli oceani con particolare riferimento al Triangolo dei Cetacei (santuario Pelagos).

La manifestazione è totalmente gratuita previa prenotazione.

 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium