/ Politica

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 20 maggio 2019, 15:55

Albenga, Calleri: "Impegni concreti per la frazione di Bastia"

Il candidato sindaco CAlleri risponde alle domande poste dal Comitato di Bastia

Albenga, Calleri: "Impegni concreti per la frazione di Bastia"

Il candidato sindaco Gerolami Calleri,  sostenuto dalle liste Lega, lista civica Calleri Sindaco e AlbengaVince, risponde alle domande del Comitato di Bastia (LEGGI QUI LE DOMANDE):

1. Ritengo sia necessario potenziare la cartellonistica già esistente, posizionando un cartello anche all’uscita del casello autostradale, che informi i camionisti del divieto di transito e li indirizzi a utilizzare l’Aurelia Bis. Va effettuata più informazione e sensibilizzazione su questo tema, anche attraverso strumenti messi a disposizione dalle nuove tecnologie (segnalazioni GPS, per esempio). Serve posizionare telecamere, per far diventare quel tratto di strada una ZTL con sanzioni per i camion sopra le 5t che passano all’interno dell’area a loro interdetta. Più controlli, più monitoraggio, più sanzioni per chi viola le regole.

2. È un problema annoso che va affrontato e risolto. Prioritari sono i progetti di sistemazione, messa in sicurezza e allargamento. L’amministrazione Guarnieri era intervenuta diverse volte su quel tratto con lavori risolutivi, si pensi ad esempio alla curva crollata, (150 mila euro investiti) così come il tratto da Reg. Massari, risistemato con ulteriori finanziamenti e il rifacimento parziale di un grosso tratto di strada, per spese complessive totali di poco meno di 300 mila euro. Un impegno che negli anni successivi é purtroppo venuto a mancare.
Prevediamo l’asfaltatura totale dalla chiesetta del tratto logoro che va dallo svincolo per Cenesi fino ad arrivare all’altezza del ristorante Il peperoncino rosso. Va avviata una collaborazione con il Comune di Cisano per una continua manutenzione di quel tratto che oggi purtroppo non avviene e per un allargamento del tratto più stretto della Bastia - Cenesi, strada trafficata da mezzi pesanti che non può più restare in queste condizioni.

3. Quella dei parcheggi è una problematica molto sentita, sulla quale è urgente intervenire. Vanno individuati terreni in paese, di proprietà o comunale o privata in disuso, per poter progettare nuovi spazi da adibire a posteggi pubblici. Abbiamo già qualche idea al riguardo, da condividere con la popolazione residente.

4. La messa in sicurezza dei corsi d’acqua è un punto importante del nostro programma elettorale. È necessario in primis verificare gli eventuali progetti già avviati per accorciare le tempistiche. Va iniziata quanto prima una progettualità cantierabile per poter accedere a finanziamenti statali e/o regionali nel minor tempo possibile, viste le lungaggini della burocrazia. Senza una progettualità cantierabile è difficile recepire i fondi necessari che a volte vanno anche persi. La sicurezza dei cittadini, delle loro case e delle loro aziende è di vitale importanza.

cpe

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium