/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 24 maggio 2019, 15:35

Loano, la minoranza: "Occupati terreni comunali senza autorizzazione relativa a uso del suolo pubblico"

I gruppi LoaNoi e PD/Da sempre per Loano chiedono come intende procedere il Comune in merito alla vicenda

Loano, la minoranza: "Occupati terreni comunali senza autorizzazione relativa a uso del suolo pubblico"

I gruppi consiliari LoaNoi e PD/Da sempre per Loano hanno consegnato una interrogazione chiedendo che sia discussa con la massima urgenza in occasione del primo consiglio comunale utile.

I consiglieri dei due gruppi segnalano infatti l'occupazione abusiva su un terreno di proprietà comunale.

Ecco riportato integralmente qui di seguito il testo dell'interrogazione:

 

"PREMESSO

-     che su segnalazione di cittadini residenti, sul finire del mese di marzo verificavamo  l’esistenza di un cantiere edile  (sito in Via Varese) in stato di “abbandono” con gravi rischi  sia per l’incolumità di chi – imprudentemente – avesse osato  avventurarsi al suo interno sia per la sicurezza dei degli stessi residenti, in quanto potenziale riparo di malintenzionati;

-     che segnalavamo prontamente la questione all’Asl competente (con nota a mezzo pec del 02/04/2019) la quale, in data 12/4/2019 (a seguito di nostri ulteriori solleciti) rispondeva di aver provveduto ad adottare gli opportuni provvedimenti.

-     che da ricerche presso la CCIAA competente emergeva che il cantiere in questione  era nella titolarità della Società “ IMMOBILIARE STELLA SRL”

-    che parte del cantiere insisteva su terreno di proprietà comunale  identificato al catasto terreni al  Foglio 16 mappale 2864

-     che da accesso agli atti risultava  che l’occupante (IMMOBILIARE STELLA SRL) non aveva alcun titolo autorizzativo o di qualsivoglia natura (anche di tipo privatistico) che giustificasse tale occupazione;

    INTERROGA

Il Signor Sindaco per conoscere:

1)   se l’amministrazione era a conoscenza dell’occupazione abusiva o non autorizzata di un bene comunale;

2)     da quale anno ha avuto inizio l’occupazione (abusiva)

3)  A quanto ammonta  l’importo complessivo del canone/tassa di occupazione di suolo pubblico evaso fino alla data odierna o, in alternativa, l’importo  dei canoni  locativi non pagati (nell’ipotesi in cui tale bene appartenga al patrimonio disponibile del comune );

4) Quali azioni intende intraprendere l’amministrazione (o ha già eventualmente intrapreso)   per recuperare le somme non versate?

5) A quanto ammontano le eventuali somme non recuperabili per intervenuta prescrizione  (somme che potrebbero configurare un vero e proprio danno erariale)".

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium