/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 27 maggio 2019, 11:35

Arrestati a Savona i due giovani che ad aprile avevano aggredito e rapinato due ragazzi

Le vittime hanno riportato una prognosi rispettivamente di 30 e 10 giorni. Gli aggressori saranno consegnati al carcere minorile di Torino

Arrestati a Savona i due giovani che ad aprile avevano aggredito e rapinato due ragazzi

Nella mattinata odierna sono stati eseguiti dalla Squadra Mobile di Savona due arresti per estorsione e rapina.

Sono scattale le manette per due ragazzi del 2002 e 2003 a seguito di alcuni episodi verificatisi ai danni di un minore (nato nel 2001) e un maggiorenne (del 1998) il 24 e 25 aprile scorsi.

Tutto è cominciato con qualche cattiva parola da parte di uno dei due ai danni di due ragazzi e due loro amiche. Poco dopo il giovane che aveva importunato il gruppetto raggiunge di nuovo i ragazzi in stazione su uno scooter (che peraltro si vanta di aver rubato) e li accusa di avergli sottratto 30 grammi di MDMA (una droga di tipo anfetaminico) per un valore di 1000 euro. I ragazzi negano tutto e lui, in preda all’ira, sfascia alcune autovetture a colpi di casco da motociclista.

Per diverse ore, attraverso i canali social Facebook e Instagram i due giovani ricevono da questo loro aggressore minacce di morte in forma di messaggio privato qualora non restituiscano la droga o il valore della stessa.

La sera del 25 aprile l’aggressore incontra di nuovo le parti offese e prosegue con le sue minacce di morte dopodiché, la stessa sera, incontrando da solo uno dei due ragazzi, lo colpisce al volto con un pugno intimandogli di consegnare il cellulare come parziale risarcimento.

Ancora la stessa sera rintraccia l’altro giovane, lo colpisce con una bottigliata e gli ruba cellulare, orologio e soldi, aiutato dal complice a svuotare le tasche e sottrarre tutto il possibile. Le due vittime finiscono al pronto soccorso del San Paolo di Savona con una prognosi di 30 giorni per contusione craniofacciale e frattura al metacarpo della mano destra per il giovane preso a pugni, frattura craniofacciale e 10 giorni di prognosi per quello raggiunto dalla bottigliata.

L’aggressore e il suo complice saranno assegnati entrambi al carcere minorile di Torino.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium