/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 07 giugno 2019, 19:36

Andora firma con la Prefettura il protocollo Spiagge Sicure

Il progetto prevede l’erogazione, da parte del Ministero dell'Interno, di un finanziamento di 42mila euro per la realizzazione di progettualità di rilievo proposte dai comuni turistici per la prevenzione e il contrasto del commercio abusivo e della vendita prodotti contraffatti.

Andora firma con la Prefettura il protocollo Spiagge Sicure

Il Prefetto di Savona Antonio Cananà e il Sindaco di Andora, Mauro Demichelis, hanno firmato il Protocollo d’intesa Spiagge Sicure che prevede l’erogazione, da parte del Ministero dell'Interno, di un finanziamento di 42mila euro per la realizzazione di progettualità di rilievo proposte dai comuni turistici per la prevenzione e il contrasto del commercio abusivo e della vendita prodotti contraffatti.

Il piano di intervento di Andora, redatto dal Comandante della Polizia Locale, Ingegner Paolo Ferrari, sarà operativo già dal 29 giugno e prevede il potenziamento dei servizi di sorveglianza sulle aree demaniali, sia a Ponente che a Levante, anche con ausilio di vigilanti privati che opereranno di concerto con la Polizia Locale. Saranno, inoltre, acquistati due motoveicoli elettrici per la mobilità, a basso impatto ambientale, nelle zone vicine all’arenile, nel centro di Andora e lungo la passeggiata a mare.

“La squadra di vigilanza privata sarà formata da tre operatori che presidieranno il litorale, dal 29 giugno all'8 settembre, dalle ore 10.00 alle 17.00. Effettuerà servizi sulla spiaggia anche la Polizia Locale che è stata potenziata con l’assunzione di due agenti a tempo indeterminato. Prevista anche la presenza di due unità con contratto a tempo determinato. Sarà, inoltre, realizzato materiale informativo e cartellonistica contro il commercio abusivo, la vendita di oggetti dal marchio contraffatto o di giocattoli non a norma - spiega il Sindaco di Andora, Mauro Demichelis - Sono grato al Prefetto Antonio Cananà per la grande sensibilità che ha sempre dimostrato verso le problematiche che i comuni devono affrontare nei periodi di maggiore afflusso turistico e per le iniziative già sostenute per la tutela della sicurezza anche delle zone del territorio più isolate”.

E’ la seconda volta che Andora, in pochi mesi, conquista un contributo da parte del Ministero dell’Interno per iniziative finalizzate alla sicurezza. Il comune sta realizzando un progetto del valore di 56.000 euro, di cui 44.800 finanziati dal Ministero dell’Interno, per l’installazione sul territorio di sei nuovi punti di monitoraggio dotati di 12 nuove telecamere di videosorveglianza, che si aggiungono a quelle già esistenti.

I dispositivi sono in grado di registrare il numero di targa dei veicoli e saranno utili a contrastare bivacchi, campeggi abusivi, scarico di rifiuti e materiali pericolosi, nonché episodi di furto. I dati potranno essere confrontati con le Black List a disposizione del Ministero dell’Interno. Gli agenti della Polizia locale di Andora di pattuglia in auto potranno indossare delle bodycam durante i turni di servizio.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium