/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 07 giugno 2019, 07:37

Vertenza Bombardier, Melis (M5S): "A Roma, al tavolo di confronto al Mise, per salvaguardare un'eccelenza ligure e assicurare continuità al sito vadese"

"Grazie al Ministero dello Sviluppo Economico si vuole arrivare a chiarire se Bombardier è nelle condizioni di presentare un piano industriale, in modo netto e deciso"

Vertenza Bombardier, Melis (M5S): "A Roma, al tavolo di confronto al Mise, per salvaguardare un'eccelenza ligure e assicurare continuità al sito vadese"

Sul tavolo del Mise, oggi, il complesso quadro di Bombardier, come era stato promesso dal Ministro Di Maio in occasione dell'incontro voluto dal Ministero, e avvenuto lo scorso 17 maggio, direttamente nello stabilimento di Vado Ligure. 

"Oggi, a Roma, abbiamo potuto proseguire il confronto iniziato a metà maggio per dare seguito agli impegni di massima attenzione alla vertenza Bombardier, che rimane strategica per il savonese e per tutta la Liguria - dichiara il consigliere regionale Andrea Melis - "La nostra volontà è come sempre quella di trovare soluzioni sia a breve sia a lungo termine per il sito vadese, non solo nell'ottica di mantenere viva un'eccellenza ligure ma anche e soprattutto di dare risposte concrete ai lavoratori".

Anche grazie all'attenzione posta dal Governo, il gruppo ha confermato la commessa per i 14 Frecciarossa nell'ambito della collaborazione con Hitachi, già in essere per questo filone. Il gruppo continua però da un lato a non chiarire le prospettive di medio lungo termine in termini di quali settori vuole presidiare e come, dall'altro lato, pur dichiarando di voler mantenere il sito di Vado Ligure con il supporto di un partner non meglio precisato, conferma la separazione dal reparto di ingegneria, già purtroppo annunciato. 

"Per noi è determinante avere certezze di un percorso chiaro da parte di Bombardier che dia garanzie ad oggi assolutamente insufficienti, anzi, ogni volta si sposta in avanti la questione. Grazie al Ministero dello Sviluppo Economico si vuole arrivare a chiarire se Bombardier è nelle condizioni di presentare un piano industriale, in modo netto e deciso, perché la multinazionale si assuma la responsabilità di mantenere gli impegni presi con il territorio dopo che per molti anni ne ha beneficiato ampiamente".

Conclude quindi il consigliere regionale: "Continueremo a seguire la vertenza con la massima attenzione a tutti i livelli istituzionali,  per mantenere serrato il confronto fra tutte le parti nell'interesse dell'occupazione e dello sviluppo nel nostro territorio". 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium