/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 13 giugno 2019, 14:38

Finale Ligure, il dj Ale B.: "La mia filosofia di vita 'slow' attraverso la musica"

Al via la rassegna "Organica", che unisce sonorità slow house, rispetto per l'ambiente, alimentazione a km zero e molto altro

Nelle due foto dell'articolo: Ale B. e Holed Coin

Nelle due foto dell'articolo: Ale B. e Holed Coin

Alessandro Brunetti è una figura tra le più stimate e amate nel mondo sportivo finalese. Ma in realtà, con lo pseudonimo di Ale B. è altrettanto apprezzato in campo musicale.

A partire da sabato 15 giugno e per tutta l’estate, Ale B. organizza un ciclo di appuntamenti battezzato “Organica”, che coniuga al giusto sound tutto un certo tipo di “lifestyle” incentrato su valori umani e ambientali importanti.

Spieghiamo che cos’è “Organica”. Ci racconta proprio Ale B.: “Dall’età di 14 anni ho iniziato ad appassionarmi al mondo del Dj-ing, esplorando vari generi musicali nell’arco di questo lasso di tempo. Oggi mi sto appassionando alla slow house, nota anche come elettronica organica, un genere che non ha ancora molto preso piede in Italia.

Mi piace l’idea di far conoscere questo stile musicale, ma anche tutta la filosofia che c’è dietro. Organica infatti non è solo la musica, che crea un senso di benessere e relax con ritmiche mai sopra i 110 bpm; questo senso di “slow” si riflette anche in uno stile di vita fatto di prodotti organici, riciclaggio, riduzione dell’inquinamento.

I miei appuntamenti si svolgeranno ai Bagni Venti Riviera di Varigotti e al Bar Bassa Marea, interno a questo stabilimento e realizzato in un catamarano con il bancone e la console del Dj. La scelta della location è legata al fatto che questi bagni da anni puntano sulla filosofia del rifiuto zero, tutto è riciclato o compostabile, dai piatti alle posate fino ai bicchieri è proprio tutto materiale organico, senza uso di materie plastiche, persino gli stessi pedalò per il salvataggio dei bagnanti sono in materiale riciclato.

E poi ci sarà la filosofia del cibo del territorio, del km zero, del biologico, con il pastificio Cassalino che porterà il suo pesto e le sue trofie”.

Conclude Ale B.: “Anche la scelta dell’orario, dalle 17:30 a mezzanotte, è attentamente studiato. Un’apericena per tutti, in un ambiente rilassato, tenendo conto anche di chi il giorno dopo deve alzarsi presto”.

Dunque il primo appuntamento con Organica, sabato 15 giugno dalle 17:30, vedrà protagoniste le sonorità di Holed Coin, producer spagnolo appartenente a “Territorio Slow Collective”, tra i pionieri dell’elettronica organica.

Due note biografiche: il progetto Holed Coin nasce dalla collaborazione di Jose Carlos Acal (produttore di musica elettronica) e Maria García (con formazione in musica classica), che grazie ad un comune gusto per il jazz e il blues, hanno deciso di intraprendere questo progetto musicale insieme. Dopo due anni di esibizioni, si uniscono al chitarrista Antonio Malavé, la cui cultura musicale e motivazione si adattano perfettamente.
Il risultato riflette un suono eclettico con tocchi minimal, sempre alla ricerca continua di creatività e del suono perfetto, con influenze jazz, blues, soul ed estremamente attuali. Holed Coin non è incasellato in schemi, è una sorta di “piattaforma aperta” che implica collaborazioni con altri musicisti e improvvisazione in nome dell’interscambio culturale e della ricchezza sonora.

Sottolinea Ale B.: “La selezione della musica avviene, in linea con tutto lo spirito che anima questa rassegna, attraverso una scelta etica, acquistando i brani da piattaforme come Bandcamp che garantiscono all’autore il pagamento in tempi brevi. E nel corso dei prossimi appuntamenti daremo spazio ad artisti provenienti dalla Francia, Olanda, Spagna e varie altre nazioni”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium