/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 14 giugno 2019, 15:48

Il coordinatore provinciale di Fi Santiago Vacca: "Le mie riflessioni a mente fredda sulla tornata elettorale"

Commenta il coordinatore provinciale: "Positivo leggere in questi giorni di aperture a livello locale tra alleati naturali che richiamano la necessità di riflessioni condivise"

Il coordinatore provinciale di Fi Santiago Vacca: "Le mie riflessioni a mente fredda sulla tornata elettorale"

Santiago Vacca, coordinatore provinciale di Forza Italia in provincia di Savona, traccia un bilancio della recente tornata elettorale: "Ho atteso qualche giorno per fare delle considerazioni su questa tornata amministrativa, anche per attendere che la fatica retta dall'adrenalina repentinamente spenta dalla delusione delle sconfitte appanni l’analisi di cosa sia successo. La più bruciante quella di Albenga, per poche centinaia di voti, soprattutto dopo che il centro-destra alle europee ha sommato ben 7.857 voti mentre alle comunali 5.772 al 1° turno e 5.405 al ballottaggio.

I rimpalli tra assoluzioni e colpe di questi giorni sono figlie della rabbia e delle frustrazioni di chi ha dato l’anima, anche non condividendo tutti i passaggi del progetto ed ha fatto “squadra” per l’idea di città proposta dal centro destra. Umanamente comprensibile, ma alla fine una rumorosa caciara, utile solo a far gongolare chi ha vinto, ai cui “strateghi” voglio ricordare che con tattiche di camuffamento, nascondendo il proprio partito dietro simboli civici o stringendo accordi trasversali di piccolo cabotaggio si può vincere qualche piccola o media battaglia ma la contesa che conta si gioca tra partiti schierati. Che continuino a nascondersi, che nel 2020 ci sono le regionali.

Ringrazio invece tutti coloro che si sono presentati con un simbolo comune tra Forza Italia, che dal lontano 1994 ha segnato senza rivali la storia del centro destra e che oggi vive una difficile stagione, e Fratelli d’Italia. Persone che ci hanno messo grande passione, facendo prevalere spirito di squadra nonostante un difficile inizio, prima fra di loro e poi anche con le 2 liste alleate. Dedico a loro le mie riflessioni su questa tornata amministrativa perché nel loro percorso virtuoso, nella loro capacità di superare le iniziali difficoltà della coalizione, sta la soluzione. Il vero responsabile di questa sconfitta è l’atmosfera con cui il centrodestra ha affrontato queste elezioni. Conflitti non risolti e divisioni hanno portato 2.085 elettori a votare diversamente tra le europee e le comunali. Non c’è un responsabile, ce la dobbiamo dividere tra tutti coloro che avevano ruoli, per non aver creato le condizioni per un centrodestra unito.

Positivo leggere in questi giorni di aperture a livello locale tra alleati naturali che richiamano la necessità di riflessioni condivise. Non è difficile ricordare quanto soddisfazioni ha dato questo territorio al popolo del centro destra, grazie al vincente inserimento del “modello Toti” che ha portato oltre ad un modello amministrativo regionale virtuoso, capace, volto all'efficacia ed all'innovazione, talento nel risolvere le conflittualità.

Da locale rappresentante del centrodestra e “reggente protempore” di un partito che non riesce più a raccogliere ampi consensi dal popolo dei moderati, che ha convissuto con le difficoltà delle recenti sfide elettorali, che ha vissuto con entusiasmo la costituente del PDL e con meno passione la sua prematura dipartita accolgo con ritrovata vitalità l’occasione dell’adunata promossa il prossimo 6 luglio a Roma dal Presidente Toti che non accetta il ruolo a cui è stata rilegata Forza Italia ed intende scuoterla dal un torpore che rischia l’ipotermia. Una concreta opportunità per ridare centralità a quei valori che hanno fatto grande il centrodestra. Questo è un progetto su cui convergere le proprie energie, un contenitore di ritrovati valori, dallo spirito inclusivo dove operare mettendo a disposizione l’esperienza accumulata e la conoscenza del territorio oltre che ovviamente il proprio voto".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium