/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 17 giugno 2019, 18:06

Albenga, il sindaco Tomatis sceglie la giunta: Passino è il nuovo vicesindaco

I nomi della giunta: Passino, Vespo, Vannucci, Pelosi e Pollio. Di seguito deleghe e i nomi dei consiglieri comunali

Albenga, il sindaco Tomatis sceglie la giunta: Passino è il nuovo vicesindaco

È bastata una settimana al sindaco Riccardo Tomatis per confrontarsi con la sua squadra e decidere la giunta e le deleghe da assegnare.

Molte delle ipotesi che erano state fatte nei giorni scorsi seguendo i rumors si sono rivelate piuttosto fondate, in primis Alberto Passino come vicesindaco. In giunta entra anche Simona Vespo che mantiene la sua delega ai servizi sociali, Vannucci, Pelosi e Pollio.

Nel dettaglio queste le deleghe:

sindaco Riccardo Tomatis: Urbanistica, Sport, Società partecipate Enti di II grado e Personale; 

Alberto Passino: vice sindaco con delega ai Lavori Pubblici, Turismo e Cultura;

Simona Vespo: assessore con delega ai Servizi sociali, Distretto Socio -Sanitario e servizi scolastici;

Mauro Vannucci: assessore con delega alla Polizia Urbana, Sicurezza, Commercio e Demanio; 

Silvia Pelosi: assessore con delega al  Bilancio, Istruzione, Edilizia Scolastica e Agricoltura; 

Gianni Pollio: assessore con delega all'Ambiente e Verde Pubblico. 

Molte delle deleghe sono state confermate a coloro che già le avevano durante l’amministrazione Cangiano.

Il sindaco ha tenuto in particolare lo sport che già aveva quando era vicesindaco cedendo, invece, i lavori pubblici ad Alberto Passino che mantiene anche Turismo e cultura così come era stato nei 5 anni della passata amministrazione.

Come detto a Simona Vespo sono rimasti i servizi sociali. Ai “nuovi” entrati (alcuni occorre precisarlo certo non nuovi al mondo della politica ingauna) sono andate deleghe di particolare importanza.

Come era stato già annunciato dal sindaco nessun assessore esterno, ecco allora che a Silvia Pelosi va il bilancio, l’istruzione e l’agricoltura (bilancio e istruzione  in particolare quasi come un filo di continuità tra lei e la figura del padre che a sua volta aveva avuto la delega al bilancio e che, soprattutto, aveva dedicato la sua vita alla scuola).

Vannucci oltre al commercio ha ricevuto una delega importante, quella alla sicurezza e Pollio all'ambiente e verde pubblico.

Nessun ruolo in giunta per l’ex sindaco Giorgio Cangiano recordman di preferenze che, però, è stato indicato come capogruppo ruolo che gli permetterà di realizzare quanto aveva dichiarato e cioè mettersi a disposizione della squadra per aiutare assessori e consiglieri.

Con questa giunta ecco che entrano in gioco e diventano consiglieri comunali Emanuela Guerra, Vincenzo Munì e Ilaria Calleri (della lista “Insieme per il futuro”) e Raiko Radiuk e Claudia Ramò (della lista “Progetto comune”). 

Ricordiamo che gli altri consiglieri comunali saranno: Giorgio Cangiano, Martina Isoleri, Marta Gaia, Camilla Vio e Mirco Secco.

Diego Distilo che ha sostenuto Riccardo Tomatis durante il ballottaggio non ha fatto alcun "apparentamento ufficiale". A lui potrebbe andare il ruolo di Presidente del Consiglio secondo alcune voci, ma è ancora presto per parlarne.

In minoranza: Gerolamo Calleri, Cristina Porro e Roberto Tomatis, Eraldo Ciangherotti e Riccardo Ettore Minucci.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium