/ Savona

Savona | 23 giugno 2019, 07:44

La Capitaneria di Porto di Savona soccorre due canoe al largo di Vado Ligure

I due diportisti, di nazionalità svizzera, usciti diverse ore prima per un’escursione in canoa, a causa dell’improvviso peggioramento delle condizioni meteo-marine, ormai lontani dalla riva e impossibilitati a rientrare, si erano legati alla boa in attesa di aiuto.

La Capitaneria di Porto di Savona soccorre due canoe al largo di Vado Ligure

La Capitaneria di Porto di Savona è stata impegnata nel soccorso di due canoe in difficoltà a causa del forte vento, al largo di Vado Ligure.

Nel pomeriggio di ieri la M/V della locale Guardia Costiera è intervenuta, a seguito di una segnalazione ricevuta dalla Sala Operativa, per prestare soccorso a due diportisti in difficoltà a bordo di due canoe, a più di mezzo miglio dalla costa, in prossimità del campo boe Sarpom, situato nella rada di Vado Ligure.

I due diportisti, di nazionalità svizzera, usciti diverse ore prima per un’escursione in canoa, a causa dell’improvviso peggioramento delle condizioni meteo-marine, ormai lontani dalla riva e impossibilitati a rientrare, si erano legati alla boa in attesa di aiuto.

L’intervento della M/V SAR 863 coordinata dalla Sala Operativa della Capitaneria, è stato portato a termine con successo e rapidità , grazie anche alle dettagliate indicazioni del segnalante a terra. Giunti sul posto, i militari hanno provveduto alla messa in salvo delle persone e al recupero delle canoe, dirigendo poi verso il porto di Vado Ligure, dove ad aspettarli c’era l’autoambulanza del 118 per i successivi accertamenti, viste le molte ore trascorse in mare dai due.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium