Economia - 25 giugno 2019, 06:00

Paura di volare? Lasciati aiutare da uno psicologo specializzato

Una delle paure più comuni: colpisce indiscriminatamente sia coloro che utilizzano l'aereo come consueto mezzo di trasporto sia quelli che non hanno mai volato

Paura di volare? Lasciati aiutare da uno psicologo specializzato

Ormai l’estate è alle porte e tutti siamo alle prese con l’organizzazione delle vacanze. Si fanno grandi progetti, si sfogliano dépliant, si esplorano siti con immagini di acque cristalline che ci affascinano ma, mentre con la mente siamo su quelle magnifiche spiagge di sabbia bianca, una grande angoscia ci avvolge: la paura di volare.

Una delle paure più comuni: colpisce indiscriminatamente sia coloro che utilizzano l'aereo come consueto mezzo di trasporto sia quelli che non hanno mai volato. Non c’è un’età ben precisa per manifestarsi tale fobia. Sicuramente i bambini sono i meno colpiti.

Infatti non è difficile trovare sugli aerei piccoli che, con il massimo della naturalezza, affrontano il viaggio, piangendo talvolta, solo per il cambiamento repentino di pressione soprattutto in fase di atterraggio. Molti adulti ricordano di avere avuto sempre paura del volo.

Questo timore rientra nei disturbi d’ansia e quindi può essere individualizzato con la manifestazione sia di sintomi somatici quali:

  • tachicardia, aumento della sudorazione, respirazione affannosa, sensazione di mancanza d’aria, nausea, crampi addominali, aumento della diuresi, tensione e dolori muscolari

  • sia di sintomi psicologici come sensazione d’inquietudine, fantasie catastrofiche, paura di perdere il controllo.

Le cause della paura di volare

Si è paralizzati dalla paura di volare perché impotenti di fronte al corso degli eventi: se precipita l’aereo non ho scampo! Potremmo avere avuto in passato esperienze negative: un volo perturbato per esempio o aver assistito per televisione ad eventi catastrofici dove erano coinvolto aerei che, inconsapevolmente hanno colpito il nostro equilibrio. Ma ci sono altri fattori che determinano tale fobia: la necessità di avere sempre il controllo delle situazioni, la difficoltà ad affidarsi ad altri, la paura del distacco dalla terra, il terrore di trovarsi sospeso nell’aria, il non poter aprire gli oblò, il non aver alcun contatto con il mondo esterno, il trovarsi tra persone che non si conoscono, il non poter guardare la direzione ed essere avvolti dal nulla.

Tutto ciò crea un senso di impotenza disarmante. Si può rilevare che la paura di volare potrebbe insorgere come conseguenza ad altre fobie come la claustrofobia o l’acrofobia.

Rimedi alla paura di volare 

Come superare la paura di volare? Arrivare al momento del viaggio riposati, volare se possibile con una persona a noi familiare, occupare la mente ascoltando la musica, non guardare fuori dal finestrino, liberarsi da qualsiasi dubbio chiedendo agli assistenti di volo chiarimenti.

Sicuramente alcuni consigli possono aiutare, vi sono online anche portali di psicologi specializzati dove poter recuperare informazioni valide es. https://www.psicologi-italia.it/ansia-e-depressione/attacchi-di-panico/articoli/paura-di-volare.html

Perché rinunciare alla possibilità di viaggiare e quindi di conoscere? E’ fondamentale specificare che, nel momento in cui tale fobia diventa invalidante, è opportuno affidarsi ad uno psicologo o uno psicoterapeuta preparato, che ha una comprovata esperienza per il superamento dell’acrofobia.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
SU