/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 07 luglio 2019, 10:18

Formazione continua di lavoratori e imprenditori: un bando dalla Regione

Sono 21 i Comuni interessati in provincia di Savona

Formazione continua di lavoratori e imprenditori: un bando dalla Regione

La Regione Liguria vara un bando che permette di finanziare la formazione continua dei lavoratori e degli imprenditori. 

In particolare, al fine di sostenere la crescita e mantenere un grado di competitività che permetta a imprese e territori di continuare a crescere in modo intelligente e sostenibile, viene data la possibilità alle aziende interessate di effettuare corsi gratuiti di aggiornamento delle competenze di 16/40 ore rivolti a tutta la forza lavoro, addetti ed imprenditori compresi. 

Lo scopo è quello di sviluppare la competitività dell’impresa valorizzandone il capitale umano in essa presente, riallineando le competenze e le conoscenze in virtù dei cambiamenti in atto negli scenari di riferimento attraverso il finanziamento di attività di formazione per lo sviluppo e l’aggiornamento del personale. 
Sono esclusi interventi su tematiche medico-sanitarie, e più in generale in materia di sicurezza. 

Possono partecipare al bando tutte le aziende aventi almeno un’unità operativa in una delle aree regionali di crisi industriale individuate dal paragrafo 3 del Piano Straordinario Anticrisi approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 1360 del 30 dicembre 2016. 
Di seguito si riassumono le aree considerate come di crisi industriale ai fini del presente piano, suddivise per provincia 

- Per la provincia di Imperia: 

o Aquila d’Arroscia; 
o Armo; 
o Aurigo; 
o Borghetto d’Arroscia; 
o Borgomaro; 
o Caravonica; 
o Cesio; 
o Chiusanico; 
o Chiusavecchia; 
o Cipressa; 
o Civezza; 
o Cosio d’Arroscia; 
o Costarainera; 
o Dolcedo; 
o Imperia; 
o Lucinasco; 
o Mendatica; 
o Montegrosso Pian Latte; 
o Pietrabruna; 
o Pieve di Teco; 
o Pontedassio; 
o Pornassio; 
o Prelà; 
o Rezzo; 
o San Lorenzo al Mare; 
o Vasia; 
o Vessalico. 

- Per la provincia di Savona: 

o Altare; 
o Bardineto; 
o Bormida; 
o Cairo Montenotte; 
o Calizzano; 
o Carcare; 
o Cengio; 
o Cosseria; 
o Dego; 
o Giusvalla; 
o Mallare; 
o Millesimo; 
o Murialdo; 
o Osiglia; 
o Pallare; 
o Piano Crixia; 
o Plodio; 
o Roccavignale; 
o Quiliano; 
o Vado Ligure; 
o Villanova d’Albenga. 

- Per la provincia di Genova: 

o Borzonasca; 
o Carasco; 
o Carro; 
o Casarza Ligure; 
o Castiglione Chiavarese; 
o Chiavari; 
o Cicagna; 
o Cogorno; 
o Coreglia Ligure; 
o Deiva Marina; 
o Favale di Malvaro; 
o Framura; 
o Lavagna; 
o Leivi; 
o Lorsica; 
o Maissana; 
o Mezzanego; 
o Moconesi; 
o Moneglia; 
o Ne; 
o Neirone; 
o Orero; 
o Rezzoaglio; 
o San Colombano Certenoli; 
o Santo Stefano D’Aveto; 
o Sestri Levante; 
o Tribogna; 
o Varese Ligure.

- Per la provincia di La Spezia: 

o Arcola; 
o Bolano; 
o Follo; 
o La Spezia; 
o Santo Stefano di Magra. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium