/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 10 luglio 2019, 14:14

Loano, agli arresti domiciliari il marocchino fermato per spaccio

La polizia locale lo aveva arrestato ieri nella zona del parco Don Leone Grossi con l’accusa di spaccio di cocaina

Loano, agli arresti domiciliari il marocchino fermato per spaccio

È stato processato per direttissima in Tribunale a Savona K.M., il marocchino arrestato ieri pomeriggio dalla polizia municipale di Loano con l'accusa di spaccio di stupefacenti. Dopo la deposizione della polizia locale e l’interrogatorio dell’imputato, il giudice Emilio Fois ha deciso di procedere per l’arresto ai domiciliari.

Il fermo è avvenuto nella zona del parco Don Leone Grossi. Nei giorni scorsi alcuni frequentatori dell'area avevano segnalato al comando di via dei Gazzi la presenza di alcune persone sospette probabilmente dedite ad attività illecite. Gli uomini guidati dal comandante Gianluigi Soro hanno messo in atto una serie di controlli in borghese, individuando lo spacciatore.

L'arresto è avvenuto in flagranza di reato: non appena il pusher ha effettuato la cessione di due dosi di cocaina ad un cliente italiano, gli agenti lo hanno bloccato con non poche difficoltà visto che l’uomo ha cercato di opporre resistenza ferendo lievemente un agente. Successivamente ha cercato di nascondere la restante cocaina in possesso ingerendola, costringendo cosi la polizia locale ad accompagnarlo in pronto soccorso.

“Questo arrestospiegano il sindaco di Loano Luigi Pignocca e l'assessore alla polizia municipale Enrica Roccaè stato possibile grazie alla sempre fondamentale collaborazione dei cittadini. È l'ennesimo esempio dell'efficacia della cosiddetta 'sicurezza partecipata' realizzata non solo dalle istituzioni preposte e dalle forze dell'ordine, ma anche dai cittadini che si impegnano in prima persona con piccoli ma fondamentali gesti”.

“La nostra attenzione su zone quali il parco Don Leone Grossi resta costante, non per nulla sarà una delle aree principali in cui verrà realizzato il progetto 'Vivere il parco' che si propone di migliorare la sicurezza dei luoghi incrementandone la frequentazione da parte dei cittadini”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium