/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 11 luglio 2019, 16:40

Festa della birra: dalla Germania a Savona sempre un successo

Con mediamente 6 milioni di visitatori ogni anno, che ha raggiunto quasi i sette milioni nel 2011, con un consumo di 7,5 milioni di boccali di birra alla spina, l’Oktoberfest è la festa della birra più grande, ma anche più popolare del mondo

Festa della birra: dalla Germania a Savona sempre un successo

L'Oktoberfest (parola che significa "Festa d'ottobre", in bavarese Wiesn) è una manifestazione popolare che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera, in Germania, tra i mesi di settembre e ottobre. Si tratta della festa della birra più popolare al mondo, ma non è la sola. A Savona esistono eventi simili pur se in piccolo e ne parleremo più avanti, ma prima illustreremo la storia di questa manifestazione, oggi famosa in tutto il mondo.

Con mediamente 6 milioni di visitatori ogni anno, che ha raggiunto quasi i sette milioni nel 2011, con un consumo di 7,5 milioni di boccali di birra alla spina, l’Oktoberfest è la festa della birra più grande, ma anche più popolare del mondo.

La birra è una delle bibite più apprezzate al mondo, soprattutto dal sesso maschile, che notoriamente ama più ‘la bionda’ alla spina di quella in bottiglia” (fonte: https://www.superuomini.it).

A Monaco di Baviera, la zona dedicata si trasforma in un vero e proprio parco giochi, con ruota panoramica, stand e vengono servite tutte e sei le tipologie di birra della città. Queste sono le birre a marchio Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu, che producono anche edizioni limitate per l’occasione. La festa inizia quando la prima botte, generalmente enorme, viene stappata in diretta televisiva in Eurovisione e con la tipica processione. In totale, ci sono 14 palchi principali, racchiusi dentro altrettanti stand, dove si esibiscono gruppi musicali del tradizionale stile schlager.

 

Ma come nasce questa festa?

La storia di questo evento è iniziata nel lontano 1810, durante il matrimonio del principe ereditario Ludwig e della principessa Therese. Fu una festa in loro onore, partita con una corsa di cavalli, e ideata dall’italiano Andrea Michele Dall’Armi. Divenne così popolare tra la gente da spingere la città a dichiararla evento annuale.  

All’epoca non veniva servita solo la birra, ma anche il vino. Si svolgeva già nel luogo dove si celebra attualmente, leggermente fuori dalla città, per rendere possibile la visione della corsa a ben 40 mila persone. All’epoca, la festa ogni anno doveva iniziare con una processione in vestiti tipici dei differenti distretti bavaresi, per rendere omaggio alla coppia reale, accompagnati da un coro locale.

Questa celebrazione negli anni iniziò a servire quasi solo birra e ad essere sponsorizzata dalle aziende locali di alcolici, ed espanse la sua fama anche oltreoceano. Infatti, al giorno d’oggi non solo viene celebrata in Germania, ma anche in altri paesi europei, in America Latina (Brasile ed Argentina soprattutto, per via dell’alta presenza di migranti nordici), negli Stati Uniti (la più nota è in Ohio) e a Hong Kong.

Anche in Italia ci sono città che a modo suo organizzano la festa della birra. Anche Savona e provincia hanno le loro versioni, tra cui quella di Laigueglia. Quest’anno si è celebrata la nuova edizione della festa del grano e della birra, piccola versione locale dell’Oktoberfest, in stile italiano. Infatti, non sono stati serviti cibi tipici della baviera tedesca, ma della culinaria italiana e regionale più tradizionale, come pasta e pizza, ma anche l’immancabile farinata e la focaccia. Ormai giunta alla settima edizione, quest’anno è stata particolarmente apprezzata per via della presenza di vari stand di street food, e musica.

I gruppi che si sono esibiti sono stati moltissimi, iniziando in piazza XXV Aprile con Groove Walk Swing Association e Fred Simon DJ Set + Parpaglione Sax & Flutes. In piazza Cavour hanno suonato e cantato gli Old Friends Band, ma anche gli Amarcord & Friends in Vico Pagliano, gli Vespusurdu in Piazza Liberty, gli Studio 54 in Piazza Marconi e la Oronero Tribute Band, i These Ages e Lorbo Dj in Piazza Garibaldi, insieme a molte altre proposte in tutto il paese.

Quasi ogni bar, enoteca e ristorante della città ha contribuito a rendere questa settima edizione ancora più incredibile delle precedenti. Aspettiamo di vedere se anche il prossimo anno il festival …A tutta birra! saprà stupirci come quest’anno.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium