/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 17 luglio 2019, 12:21

Aree ex Acna di Cengio, Righello: "Commissione approva mozione unitaria con emendamenti del Pd"

La mozione, che ora approderà in Consiglio regionale per l'approvazione conclusiva, pone una serie di paletti in termini di stabilizzazione, completamento della bonifica e suo monitoraggio, a cui si aggiungono altre garanzie in tema ambientale

Aree ex Acna di Cengio, Righello: "Commissione approva mozione unitaria con emendamenti del Pd"

 

Questa mattina la Commissione regionale Territorio e Ambiente ha approvato all’unanimità la mozione relativa alle aree ex Acna di Cengio, recependo gli emendamenti proposti dal consigliere del Pd Mauro Righello e da tutto il Gruppo del Partito Democratico.

La mozione, che ora approderà in Consiglio regionale per l'approvazione conclusiva, pone una serie di paletti in termini di stabilizzazione, completamento della bonifica e suo monitoraggio, a cui si aggiungono altre garanzie in tema ambientale.

“Oltre a tali elementi – spiega Righello - gli emendamenti hanno evidenziato l'impegno che Regione Liguria deve mettere per richiedere al Ministero dell’Ambiente, nell’ambito della procedura di risarcimento del danno ambientale ai sensi dei legge per cui è pendente una causa civile avanti il Tribunale di Genova, un percorso transattivo in materia, attraverso l’individuazione delle misure di riparazione e a seguito dell’apertura di confronto con i Comuni interessati. Inoltre si propone al Ministero dell’Ambiente di prendere in considerazione la possibilità di riaprire la conferenza dei servizi, coinvolgendo tutti gli Enti interessati, per valutare il progetto di bonifica e messa in sicurezza. Al Ministero, infine, si chiede anche di far sì che Sindyal presidi in modo permanente il sito, attuando gli opportuni monitoraggi ambientali, anche continuando a gestire l'impianto di depurazione delle acque civili senza oneri per le comunità di Cengio, Millesimo, Roccavignale e parte di Cosseria, così come stabilito da questi Comuni con il Commissario straordinario Prefetto Romano”.

Righello e il gruppo del Pd hanno anche voluto ribadire la volontà di guardare al futuro produttivo di questa fetta di territorio, inserita nella mappatura del decreto di Area di crisi complessa del savonese, avviando un confronto pubblico, sul possibile e auspicabile riutilizzo delle aree Acna, attraverso comparazioni costi/benefici delle proposte avanzate e di quelle che potranno essere presentate. L’obiettivo è individuare la migliore soluzione per il rilancio dell’intera Val Bormida.

Righello, inoltre, ha già annunciato un ulteriore emendamento in Consiglio relativo alle infrastrutture necessarie per porre l'area in idonee condizioni per la ripartenza occupazionale. “La mozione – conclude il consigliere regionale del Pd – è solo uno degli atti di iniziativa politica  su questa vicenda. Certamente non è un intervento risolutivo, ma rappresenta uno stimolo alla Giunta regionale affinché affronti con i ministeri competenti i temi ancora aperti su questa vicenda decennale".

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium