/ Economia

Economia | 17 luglio 2019, 20:00

Vi presentiamo il prosciutto Crudo di Cuneo DOP: eccellenza piemontese che unisce gusto, qualità e artigianalità.

Il prosciutto Crudo di Cuneo è l’unico salume piemontese ad essersi meritato la D.O.P. e vanta una delle filiere produttive più corte d’Italia (di soli 60 km), completamente a ciclo chiuso.

Vi presentiamo il prosciutto Crudo di Cuneo DOP: eccellenza piemontese che unisce gusto, qualità e artigianalità.

Gli ingredienti del Crudo di Cuneo sono solo due: la carne di suino, che deve essere di ottima scelta, e il sale integrale dolce di Cervia, che mantiene la sua naturale umidità e non conferisce alcun retrogusto amaro alla carne. Ma anche l’aria, nonostante non si trovi in etichetta, è un elemento particolarmente importante. Il Monviso e le montagne circostanti proteggono questa zona del Piemonte dalle correnti d’aria fredda, trattenendo invece quelle d’aria tiepida provenienti dalla Liguria, creando un microclima perfetto che accudisce il prosciutto per l’intero arco dei 24 lunghi mesi di stagionatura.

Il Consorzio di tutela e promozione del Crudo di Cuneo D.O.P. nasce nel 1998 e nel 2009 ottenne la registrazione da parte dell'Unione Europea della denominazione Crudo di Cuneo D.O.P. Al momento aderiscono ai sistemi di controllo del D.O.P. circa sessanta (allevamento dei suini, la macellazione, la selezione del pezzo, la salagione e la stagionatura) deve rispettare regole ben precise e il tutto deve avvenire all'interno di un territorio ben preciso.

Dal punto di vista nutrizionale il Prosciutto Crudo di Cuneo presenta un notevole contenuto di proteine (22 grammi per 100 grammi di prodotto), contiene una buona quantità di amminoacidi ramificati, di vitamine del gruppo B e di minerali quali potassio, fosforo, magnesio e zinco. Il prosciutto crudo, se inserito in una dieta ben strutturata e bilanciata, può esser tranquillamente consumato anche in un contesto di dieta dimagrante.

Al taglio la fetta si presenta di colore rosso uniforme nella parte magra e di colore bianco in quella grassa. La consistenza è morbida e compatta, l’aroma dolce e fragrante. È preferibile affettare il Crudo di Cuneo DOP poco prima di consumarlo e proteggerlo con carta alimentare, perché l’aria e la luce tendono ad asciugarne la superficie provocando la perdita di alcune caratteristiche organolettiche. E' ottimo come antipasto o secondo, gustato da solo o accompagnato ad altri salumi e formaggi del luogo. è consigliato anche l’abbinamento con il melone, i kiwi e i fichi che ne esaltano il sapore.

Per scoprire dove acquistarlo e per altre informazioni si può consultare il sito internet Prosciutto Crudo di Cuneo e mettere "mi piace" alla pagina facebook per rimanere sempre aggiornati sulle iniziative.

Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium